Fabo, il DJ che lottava per avere l’eutanasia, ce l’ha fatta: “L’ho portato in Svizzera”

DJ Fabo, al secolo Fabiano Antoniani, aveva fatto un appello al Presidente della Repubblica, al Parlamento e all’Italia intera, chiedendo di poter morire a casa sua, tra i suoi cari, nel modo più dolce, umano e consapevole possibile.

La sua richiesta era diventata virale anche grazie agli appelli di personaggi famosi come Selvaggia Lucarelli, che aveva scelto di raccontare la sua storia. Anche Le Iene gli avevano dedicato un commovente servizio.

Alla fine DJ Fabo avrà la sua eutanasia. Certo, non potrà morire nel suo letto, ma potrà farlo come e quando vuole. A dare l’annuncio Marco Cappato leader dei Radicali e dell’associazione Luca Coscioni, su Twitter: “Fabo mi ha chiesto di accompagnarlo in Svizzera. Ho detto di sì“.

L’iter per poter usufruire dell’eutanasia in Svizzera è relativamente veloce, ma comunque obbligatorio. Dj Fabo, infatti, si sta sottoponendo ai vari esami di accertamento e ai consulti con medici e psicologi alla fine dei quali potranno essere accertate le sue reali condizioni fisiche ma soprattutto le sue vere intenzioni. In ogni caso, DJ Fabo potrà decidere in ogni momento di tirarsi indietro, e sarà lui stesso a portarsi alla bocca il suo ultimo bicchiere, se lo vorrà.