Qualche giorno fa le dichiarazioni shock del vescovo di Mostar sulle apparizioni della Madonna a Medjugorje hanno sconvolto i fedeli e, in particolare, Paolo Brosio che si è sfogato ai microfoni di Radio Uno.

Il vescovo di Mostar? Non nominatelo, mi viene l’orticaria per quello che ha detto sulla Madonna di Medjugorje. Su questa vicenda Peric ha tenuto una linea di ostracismo, di diffamazione e direi anche di calunnia, sia nei confronti dei veggenti sia in quelli dei frati. Però le centinaia di migliaia di offerte che arrivano alla parrocchia di Medjugorje da tutto il mondo, per più del 70% finiscono al vescovo di Mostar” ha fatto notare Brosio.

“Il Papa ha finalmente capito la situazione e ha mandato l’Arcivescovo di Varsavia, uno dei più grandi sacerdoti teologi del mondo, per capire cosa succede: questa è una cosa epocale – ha annunciato Brosio, mantenendo però il segreto sulla data della visita – Quando il vescovo in questione tornerà a Roma farà la relazione finale. E secondo me Medjugorje verrà tolta dalla diocesi di Mostar, non sarà più una chiesa parrocchiale, e verrà trasformata in un santuario mariano il cui nuovo vescovo verrà nominato da Roma”.