Sei contrario ai matrimoni gay? La catena Starbucks non accetta i tuoi soldi!

O almeno non intende farlo Howard Schultz, CEO di Starbucks, che durante l’assemblea dei soci ha dichiarato di non volere tra i suoi azionisti le persone contrarie alle unioni civili tra persone dello stesso tempo. Il motivo? Starbucks “appoggia le diversità di ogni tipo” e i suoi azionisti dovrebbero avere la stessa filosofia.

Una dichiarazione, la sua, che ovviamente ha scatenato un mare di polemiche, dato che Schultz ha dimostrato di non riuscire a scindere le sue opinioni personali dalle decisioni che dovrebbe prendere solo per il bene dell’azienda di cui è amministratore delegato.