Rajee Narinesingh era solo una tra le tante vittime di un falso chirurgo plastico, Oneal Ron Morris, che iniettava sostanze come colla, sigillante e cemento nei corpi dei propri pazienti promettendo sicuri risultati. E se nei primi tempi le sue operazioni sembravano sortire l’effetto desiderato dai clienti, dopo qualche mese le conseguenze erano devastanti.

Lo sa bene la transgender Rajee, che nel 2005 si era fatta iniettare nelle guance, nelle labbra e nel mento quello che poi ha scoperto essere nient’altro che… cemento. Un gonfiore sospetto, alcuni problemi di vista e dolori lancinanti hanno mandato in allarme Rajee, ma era ormai troppo tardi: la donna si è ritrovata con il volto completamente sfigurato.

Non avendo abbastanza denaro per ricorrere ai ripari, Rajee si è dovuta tenere quel volto da “mostro” per oltre un decennio fino a quando non è riuscita a partecipare come concorrente al reality “Botched” (in Italia in onda su Real Time con il titolo ”Chirurgia estrema”), dove due veri chirurghi plastici, i dottori Terry Dubrow e Paul Nassif, l’hanno trasformata da brutto anatroccolo a bellissimo cigno.

Per scoprire la trasformazione di Rajee guardate i video qui sotto!

Rajee alla sua prima visita

Rajee subito dopo l’operazione

Il nuovo volto di Rajee