Morgan ha pagato care le sue accuse ad Amici: la dura (ed esagerata?) reazione di Mediaset

amici 2017 maria de filippi morgan

Non sono bastati gli insulti in diretta al pubblico di Amici definito un insieme di “bimbiminkia”: l’ex coach del talent show di Canale 5, dopo aver lasciato il programma, si è sfogato sui social attaccando duramente Maria De Filippi & Co.

“È tutto costruito, tutto montato” ha dichiarato Morgan durante una diretta Facebook, “i ragazzi vengono trattati come schiavi“. Il leader dei BluVertigo ha definito Amici “un cimitero di idee“, un luogo in cui “vige la paura, la cupezza, il panico”, “un lager horror” dove “non sono rispettate le fondamentali regole dello stare al mondo civilmente”.

Accuse durissime che come prevedibile hanno avuto una risposta forse ancor più dura da parte di Mediaset, che in un breve comunicato stampa ha annunciato di aver “dato mandato ai suoi legali di agire nei confronti di Marco Castoldi, in arte Morgan, per le gravi affermazioni diffamatorie rilasciate contro la Società negli ultimi giorni“.

È vero, tra le altre cose Morgan aveva anche definito Mediaset “responsabile dell’abbassamento del livello culturale italiano degli ultimi 20 anni” e aveva indirettamente consigliato “una capatina da parte di un assistente sociale per verificare le condizioni psichiche dei ragazzi“… Però continuiamo a chiederci come sia possibile che la produzione di Amici non si immaginasse che con un personaggio come Morgan, che in varie edizioni di X Factor aveva più volte abbandonato e offeso il programma (che pure gli lasciava molte più libertà), potesse davvero rimanere nei ranghi imposti ai coach di Amici. Lui? Morgan?!