Michelle Hunziker: “L’amore ti salva da tutto, anche se arriva tardi”

michelle hunziker

Michelle Hunziker si è raccontata sulle pagine di Io Donna mettendo a nudo tutta se stessa. Bellissima, sexy, donna, moglie e mamma. La bionda showgirl è questo e molto altro. Un esempio per tantissime donne nonostante, anche lei, come tutti, abbia sofferto davvero tanto nella sua vita.

MICHELLE HUNZIKER E L’AMORE

Michelle Hunziker non è solo una delle donne più amate della televisione italiana. Dietro il successo, infatti, si nasconde una donna che, nel suo passato, ha sofferto molto. Michelle, infatti, ha parlato del periodo buio vissuto quando era bambina a causa dei problemi di alcol di suo padre.

“Nella mia famiglia era tutto sballato. Papà era l’eroe che mi raccontava le favole e amava moltissimo far ridere. Entrava in una stanza e subito aveva addosso tutti i bambini e i cani presenti. Dolcissimo e fragile: aveva il problema dell’alcol, nei picchi bui si trasformava, spariva per giorni. Fino a dodici anni se vedevo i miei bere, piangevo. La figura maschile era mamma. Nella donna ho sempre conosciuto la forza. Ed ero autonoma già alle elementari: quando il mondo precipitava mettevo mela, noccioline, libri nello zainetto, e a scuola ci andavo da sola”.

Anche lei ha vissuto un periodo buio. Dopo la fine del matrimonio con Eros Ramazzotti, la fragilità l’ha resa una vittima perfetta per le sette. “Ero piombata in uno stato di dipendenza identico all’alcolismo” – confessa Michelle che poi svela la sua paura più grande – “Era un salto mortale analogo a quello di papà. Lui era mancato da poco, il matrimonio con Eros Ramazzotti era fallito. Ero una preda facile. Però tutto serve. Perciò: grazie Berghella…”.

Infine, un ringraziamento per il marito Tomaso Trussardi: “Del fatto che siamo ancora qui, dell’amore che salva. I putti con le trombe d’oro sono arrivati tardi nel nostro cielo. Ero una single molto indurita, adoravo i miei territori conquistati a fatica. Esistevamo io e mia figlia, punto. Lui mi ha dato la scossa: se non capisci che voglio essere nei primi tre posti della tua vita mi faccio da parte”.