Selen, confessioni shock dopo aver lasciato il porno: “La cruda verità su Rocco Siffredi”

Sono ormai 20 anni che Luce Caponegro, meglio conosciuta come Selen, non mette piede nel set di un film porno. Oggi la vita di Luce, 50 anni, è quella di una donna, una madre e una lavoratrice come tante.

Da giovane ero un cavallo pazzo, vivevo con irruenza le passioni e non consideravo le conseguenze delle mie azioni e delle mie scelte. Oggi sono più riflessiva, anche se quando mi innamoro perdo lucidità” ha confessato l’ex pornodiva al Corriere della Sera.

Luce ora fa l’estetista e ha un centro di bellezza tutto suo: “Vivo il mio lavoro come una missione. Il passato? La mia era una bellezza naturale, oggi hanno 30 anni e sono già tutte rifatte. Oggi sono felice“.

Luce ha un figlio di 29 anni, Kanji, e uno di 10, Gabriele, che ha scoperto il passato della sua mamma dagli amichetti di scuola. “Tu facevi la pornostar” le ha detto un giorno, tornando a casa. “Sì ero stata una pornostar, sei ferito?” ha chiesto lei. “Ci sono rimasto male poi ho pensato che da giovani si fanno errori, tu sei meravigliosa e ti voglio bene così come sei“.

Quando si parla di cinema a luci rosse è impossibile non fare il nome della star maschile italiana per eccellenza: Rocco Siffredi. Ma Luce non ha un buon ricordo dell’ex collega: “Era violento. Ho avuto un flirt con un attore turco, era bellissimo. L’ambiente del porno era scanzonato. Si è rivelato poi scuro, dark e gotico. Era brutto vedere le ragazze dell’Est costrette al sesso estremo sei ore di seguito per un capriccio del regista, con una scena guadagnavano la paga di un anno a Budapest. Lo squallore, la droga… Ma circola anche nella tv dove c’è più ipocrisia che nell’hard“.

Ho fatto tutto alla luce del sole – chiarisce infine l’ex pornodiva – Avevo un contratto capestro, gli ultimi tempi sono stati una tortura, la trasgressione era diventata un lavoro odioso. Ho dovuto fare film quando volevo smettere, cercando di costruire ciò che ho sempre desiderato, una famiglia“.