Gossip News » vip » Lady Gaga si prende una pausa: “Sono malata, e non esistono cure”

Lady Gaga si prende una pausa: “Sono malata, e non esistono cure”

Brutto momento quello che sta vivendo Lady Gaga, che ha annunciato di volersi prendere una pausa dopo il lungo tour che la porterà anche in Italia il 26 settembre.

A rendere difficile la vita della cantante è la fibromialgia, una rara patologia che causa forti dolori soprattutto a livello muscolare, per la quale, al momento, non si sono scoperte cure efficaci.

Sfogatasi sui social, Lady Gaga ha dato il via a una campagna di sensibilizzazione nei confronti di questa malattia, che in molti casi risulta fortemente invalidante per chi ne soffre. Tra saune e coperte riscaldanti, Lady Gaga cerca di combattere i sintomi della fibromialgia come può, quando è a casa. Conservando così le sue energie, la cantante  riesce così a sfoggiare sul palco e sui red carpet lo stesso sorriso e la stessa sicurezza di sempre.

I sintomi della fibromialgia

Se avete tutti i parte di questi sintomi, rivolgetevi al vostro medico:

  • Dolore – da un leggero indolenzimento costante, fino a dolori acuti, localizzato e accentuato in punti focali. Possono comparire dolori articolari, lombalgia e cervicalgie, spesso con facilità alle contratture muscolari in zona vertebrale e del cingolo scapolare.
  • insonnia
  • diminuzione della forza muscolare nelle mani e nelle braccia
  • lividi più facili
  • rigidità e impaccio nel movimento al risveglio
  • disturbi urinari, come cistite
  • crampi (soprattutto notturni)
  • spasmi e tremori
  • cefalea
  • ansia, depressione, attacchi di panico
  • alterazioni dell’equilibrio
  • disfunzioni gastrointestinali
  • alterazione delle unghie
  • senso di confusione o di stordimento (“nebbia mentale”)
  • difficoltà di concentrazione
  • secchezza degli occhi, della bocca, della pelle
  • visione sfocata, specie con poca luce
  • alterata percezione di caldo e freddo
  • ipersensibilità della pelle, della vista, dell’olfatto, dell’udito
  • persistenza del dolore anche dopo il trattamento con antidolorifici ed antinfiammatori tradizionali
  • sensibilità ai mutamenti meteorologici ed ai cambi di stagione