michelle hunziker

Dopo anni di silenzio, Michelle Hunziker ha deciso di parlare di uno dei periodi più brutti della sua vita, quello in cui è entrata a far parte di una setta che l’ha allontanata da tutti i suoi afetti, in primis dal marito Eros Ramazzotti e dalla figlia Aurora. Michelle ne ha parlato nel libro “Una vita apparentemente perfetta” e oggi ha raccontato tutto ai microfoni di Verissimo.

LA TOCCANTE CONFESSIONE DI MICHELLE HUNZIKER

“Ho avuto un’infanzia difficile, come tante persone, con un papà che amavo tantissimo ma che purtroppo era alcolizzato. Poi, crescendo, ho iniziato a giudicarlo” – racconta Michelle Hunziker a Silvia Toffanin a cui confessa ancora – “A 14 anni ho smesso di parlare con lui. Avevo una ferita incredibile dentro che non volevo ammettere”.

Poi il discorso si sposta sulla setta che ha distrutto quella che, all’epoca, era una vita “apparentemente perfetta2.

“Sono entrata in questa setta senza neppure accorgermene. Per controllarmi mi hanno allontanato dai miei affetti e fatto leva sulle mie debolezze. Mi filtravano le telefonate, non potevo parlare neppure con mia madre, che non ho visto per quattro anni”.

A causa della setta, Michelle racconta di aver chiuso il matrimonio con Eros Ramazzotti:

“Mi dicevano che mio marito era negativo per me, ma io lo amavo moltissimo. Quando Eros mi ha messo davanti alla scelta ‘o me o loro’ io ho scelto loro”.

Poi la bionda showgirl rivela ulteriori dettagli di quel periodo:

“Mi mettevano in castigo, mi lasciavano sola. Minavano la mia autostima dicendomi che non avevo talento e che avevo successo solamente perché avevo intrapreso questo percorso spirituale. Mi hanno fatto lasciare la mia agenzia e convinta ad aprire una nuova società, finanziata totalmente da me. Ovviamente pagavo e davo da mangiare a tutti loro. Ad un certo punto mi hanno persino convinta a cedere tutte le mie quote a loro”.

Ad un certo punto Michelle ha aperto gli occhi e ripreso in mano la sua vita per amore della figlia Aurora. Oggi, racconta, di sorridere sempre perchè la vita è unica ed è sempre bella.