Pechino Express, vincolo Le Clubber: “Da ‘grandi’ faremo le Caporali”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:42

Una finalissima divertente ed emozionante quella di Pechino Express 2017. A vincerla, la prima coppia di donne, quella delle Clubber.

«Siamo due ragazze molto sportive per come abbiamo preso Pechino: non abbiamo mai rinunciato al sorriso e alla voglia di andare avanti, senza contare che non ci siamo mai prese troppo sul serio. Penso che sia stata questa la nostra forza» racconta Valentina Pegorer a Vanity Fair.

«Eravamo quattro donne con gli attributi, perché anche le Caporali ci hanno detto del filo da torcere – chiarisce Ema Stokholma – Avere gli attributi per me significa non avere paura di niente. Dormire con gli sconosciuti, stare per strada per ore sono cose che ho sempre fatto da piccola e che non mi hanno mai spaventato. È chiaro, però, che ci vogliano le palle per stare al mondo e per stare Pechino, e noi ce le avevamo».

Durante questo viaggio Ema e Valentina sono cresciute, ma non hanno nessuna intenzione di abbandonare la loro vita da Clubber, da discotecare: «È da parecchi anni che frequento i club e che organizzo serate. Finisco di lavorare quando tutti si svegliano. Dormo molto poco, giusto quelle tre ore che mi servono per svegliarmi carica e ricominciare la mia giornata» racconta Valentina.

«Quando entro in una discoteca è come se tutto cambiasse – aggiunge Ema –Appena sento la musica e vado alla consolle tutto diventa più bello: mi passa la tristezza e se ho 40 di febbre sparisce pure quella. Fare la deejay mi fa stare bene. Credo che sarò una clubber per sempre. Penso che se smettessi di essere una clubber diventerei una caporale».