Un ultimo bacio – letteralmente – prima di andarsene. Un ultimo bacio che per Anthony Powell è stato fatale.

Tutto è accaduto in una prigione dell’Oregon, negli Stati Uniti, durante un colloquio tra fidanzati. Lui, che stava scontando l’ergastolo per aver ucciso a coltellate l’ex suocera, aveva conosciuto grazie a uno scambio epistolare la 46enne Melissa Ann Blair e l’aveva convinta a mettersi insieme a lui e a portargli ogni tanto un po’ di metanfetamina.

Il metodo dello scambio potete immaginarlo: baciandolo sulla bocca, Melissa gli passava dei piccoli involucri che contenevano la droga, che successivamente lui sputava una volta solo in cella.

Peccato che lo scorso giugno, durante uno di questi baci appassionati (e interessati), due degli involucri siano scivolati per errore nella gola dell’uomo, che dopo pochi minuti è morto di overdose.

Accusata di omicidio, Melissa è stata successivamente ritenuta solo in parte colpevole della morte del fidanzato, che secondo la difesa l’aveva resa succube e la obbligava a portargli la droga. Alla donna toccheranno solo due anni di carcere.