Home Isola dei Famosi Eva Henger sul canna-gate dell’Isola: “Ecco chi sa tutto”

Eva Henger sul canna-gate dell’Isola: “Ecco chi sa tutto”

CONDIVIDI

isola eva henger e alessia marcuzzi canna gateIsola dei Famosi 2018: Eva Henger torna a parlare del canna-gate, il caso che ha stravolto il reality show di canale 5 svelando anche i nomi dei naufraghi che sarebbero a conoscenza di tutto.

In una lunga intervista rilasciata ai microfoni del settimanale Oggi, Eva Henger ha ribadito di voler andare avanti per dimostrare che tutto ciò che ha raccontato è la verità. Dopo essersi sottoposta alla macchina della verità, Eva Henger ha parlato nuovamente di quello che sarebbe accaduto in Honduras con Francesco Monte svelando anche i nomi dei naufraghi che hanno assisito alla sua conversazione con il capo progetto dell’Isola.

ISOLA DEI FAMOSI 2018, EVA HENGER SVELA NUOVI DETTAGLI SUL CANNA GATE

“Quando ho sollevato il problema della canna, davanti a lui (Andrea Marchi, ndr) eravamo in nove: io, Franco Terlizzi, Craig Warwick, Cecilia Capriotti, Francesca Cipriani, Amaurys Perez, Chiara Nasti, Nino Formicola, Giucas Casella. Mi è stato promesso che avrebbe indagato. Vedevo che non succedeva nulla, ho detto che allora lo avrei detto in puntata. La stessa Capriotti ha confermato che prima della puntata in cui l’ho denunciato, Monte fosse al corrente della cosa. Quindi non ho parlato perché sono stata nominata, avevo già fatto casino. E se l’ho fatto è solo perché ci ha fatto correre un rischio enorme”, ha dichiarato Eva Henger al settimanale Oggi.

L’ex naufraga ha anche parlato della conduzione di Alessia Marcuzzi: “Credo che Alessia Marcuzzi ne sappia davvero poco. Ma visto che ci mette la faccia, sarebbe opportuno che cercasse lei per prima la verità. Le prove esistono, è solo questione di tempo. Le maschere cadranno una a una, tanto vale esporsi”. Eva Henger si è detta pronta ad andare avanti per difendere la propria posizione e dimostrare a tutti di aver sempre raccontato la verità. Sul canna-gate dell’isola dei Famosi 2018, dunque, non è ancora calato il sipario. La Henger, infatti, ha detto: “la parola fine la scrivo io, quando decido io”.