emma marroneEmma Marrone si racconta a Verissimo tra lavoro, amore e desiderio di maternità.

Tornata sulla scena musicale con il nuovo alcum, intitolato “Essere qui”, Emma Marrone ha trovato una propria consapevolezza di se stessa riscoprendo anche la propria femminilità. Accolta con grande entusiasmo dai fans, Emma ha già conquistato il disco d’oro e a maggio partirà in tour girando le maggiori città italiane.

La voglia di un figlio e di amore di Emma Marrone

emma marrone

Emma Marrone ha scelto di microfoni di Silvia Toffanin per raccontarsi a 360 gradi. Si parte dal cambiamento vissuto dalla cantante negli ultimi due anni. “Anche se dall’esterno non sembra, sono molto insicura, fragile, con un sacco di ‘paranoie’, ma ora ho trovato il mio equilibrio” – ha dichiarato la Marrone che, poi, sui motivi che l’hanno spinta a prendersi il tempo necessario prima di tornare con un nuovo lavoro, ha detto – “Al di là delle aspettative degli altri, mi sono chiesta cosa io volessi veramente, e mi sono risposta che volevo essere felice”. 

Single da diverso tempo dopo la fine delle storie con Stefano De Martino, Marco Bocci e Fabio Borriello, Emma Marrone svela di essere finalmente pronta per l’amore: “L’amore arriverà. Se dovesse arrivare adesso sarei veramente pronta a farmi amare, anche perché sono io per prima ad amami di più. Diciamo che prenderebbe la parte migliore di me”.

E sulla voglia di maternità conclude: “I bambini hanno il potere di ripulirti dalle negatività –ammette Emma dopo aver visto un video del nipotino dell’amica e manager Francesca Savini -. Mi piacerebbe essere mamma un giorno, mettere al mondo una vita e vederla crescere. Sposo delle cause forti: sono pro madri single, sono favorevole a un nuovo modo di pensare. Se c’è amore, nessuno deve giudicare come e perché si è genitori. Se ci sono principi sani e solidità perché un single non può diventare padre o madre? Oggi siamo tutti pronti a giudicare la vita degli altri con la bacchetta come fossimo in un videogame. Proviamo a immedesimarci, a capire gli altri”.