Alena Seredova si sfoga ricordando il tradimento di Gigi Buffon con Ilaria D’Amico.

ilaria d'amico e alena seredova

Intervistata dal settimanale Chi, Alena Seredova ricorda ancora una volta il terribile giorno in cui ha scoperto grazie ai paparazzi che suo marito aveva una tresca con la conduttrice Ilaria D’Amico: “Avrei preferito scoprirlo diversamente, magari che me lo dicesse l’interessato o qualcun altro a me vicino, però è stato uno di quei momenti in cui non dico di aver ringraziato i fotografi, ma di certo ho saputo direttamente da loro cosa stesse succedendo”.

Da quel brutto episodio però Alena ha saputo trarre preziosi insegnamenti: ”In fondo dalle cose negative si impara molto; le ferite ci sono e rimangono, parlo di cicatrici vere che mi ricordano un incidente che ho avuto e quelle sono evidenti, ma il fatto che sia qui a sorridere significa che non sono state troppo gravi. Lo stesso vale per le cicatrici dell’anima, che ci sono e rimangono. Non è che il dolore si esaurisca”.

Insomma, Alena Seredova l’ha presa con filosofia: ”Certi cambiamenti, anche se traumatici servono, anche perché credo nel karma e nel subconscio. Magari uno non si rende conto del proprio malessere e (non è che mi piaccia dire di pensarlo perché non è così) alla fine qualcosa che disturba in qualche modo c’era per entrambi. La maturità aiuta a capire che, nella vita, è facile avere momenti in cui pensi che sia per sempre, ma poi ti rendi conto che quella promessa non ha valore”.

Quel “per sempre”, dunque, non sarà mai pronunciato anche al suo nuovo compagno Alessandro Nasi: “Parlare di matrimonio e di figli a 40 anni mi sembra quasi una barzelletta. Io penso che nella vita la mia priorità siano sempre stati i miei bambini e ho cercato di difendere in ogni modo la loro serenità e il nostro equilibrio”.

Eppure Alessandro ha un grande merito: “Ha saputo entrare in punta di piedi nella nostra vita sapendo che il nostro nucleo era fragile. E lui, anziché sconvolgerlo, ci ha aiutato a renderlo più forte (…) Un altro in certi frangenti sarebbe scappato, lui è rimasto”.