La vedova di Frizzi, Carlotta Mantovan, è apparsa in pubblico dopo tantissimo tempo. La notizia sul suo aspetto ha fatto il giro del web, dando adito a tantissimi pettegolezzi, mancando di rispetto a una persona che ha subito una grave perdita.

La scomparsa di Fabrizio Frizzi ha gettato il mondo dello spettacolo nel caos. Lo storico conduttore della Rai era davvero molto amata, per i toni pacati e la gentilezza che lo contraddistinguevano. La sua scomparsa è stata accolta malissimo dai milioni di telespettatori che lo seguivano fedelmente ogni sera con il programma “L’Eredità” come se avessero perso un vecchio amico.

Carlotta-Mantovan
Carlotta Mantovan

Carlotta Mantovan appare smagrita: è allarme social

Carlotta, la moglie del conduttore, è apparsa in pubblico e i paparazzi non hanno mancato di fotografarla. La Mantovan non sta “male fisicamente”; psicologicamente, sì. Certo, è apparsa visibilmente dimagrita, ma chi non lo sarebbe, dopo tutto l’inferno che ha trascorso a piedi nudi?

Per Carlotta, sono stati mesi molto difficili. Dal momento in cui ha scoperto della malattia del marito, per lei è iniziato il declino: Fabrizio era molto malato, era stato colto da un primo malore durante la trasmissione che conduceva. Poi, è ritornato in grande stile, sempre con un sorriso per tutti.

Un uomo d’altri tempi, Frizzi, un conduttore amico degli spettatori, mai sconveniente e sempre alla mano. La battaglia che ha fieramente portato avanti insieme alla moglie Carlotta lo ha sconfitto definitivamente lo scorso 26 marzo.

Fabrizio Frizzi era l’amore della sua vita

Il magazine “Diva e Donna” riporta le foto di Carlotta, impegnata a fare la spesa e a dare la merenda alla figlia, Stella. Stando a quanto affermato dagli amici intimi della Mantovan, dal giorno in cui è morto Fabrizio, Carlotta si è “spenta”, mangiando poco e nulla e perdendo di conseguenza molti chili.

Una faccenda che non stupisce, dopotutto, considerato il rapporto della Mantovan con Frizzi: i due erano l’amore della vita l’uno dell’altro, e non può esserci davvero perdita peggiore della scomparsa dell’anima gemella in così giovane età.

Auguriamo alla Mantovan di potersi riprendere, per quanto possibile, lontana da questi riflettori che la inseguono dappertutto.