Home Grande Fratello Rodrigo Alves: tutte le trasformazioni che ha fatto per diventare il Ken...

Rodrigo Alves: tutte le trasformazioni che ha fatto per diventare il Ken Umano

CONDIVIDI

Rodrigo Alves è l’uomo che detiene il primato del Guinness dei primati per essere colui che ha subito più operazioni al mondo. Imprenditore anglo-brasiliano, Rodrigo è attualmente ospite nella casa del Grande Fratello e ha svelato alcuni trucchi delle sue operazioni.

Svelati i segreti del Ken umano: più di 50 operazioni

Da tutti, è conosciuto come il Ken Umano. Lo abbiamo visto ospite più volte da Barbara D’Urso: in totale, si è sottoposto a più di cinquanta operazioni chirurgie.

No, Rodrigo non era malato né altro: voleva assomigliare il più possibile all’amore di Barbie, ovvero Ken. Rodrigo voleva diventare una bambola umana.

Alves è nato a San Paolo: il padre è brasiliano, mentre la madre è di origini inglesi. La sua famiglia è molto benestante: hanno diverse proprietà a Puerto Banus, una bellissima località presente in Spagna. Rodrigo si è pagato le operazioni grazie all’eredità dei suoi genitori e dall’affitto delle proprietà a Puerto Banus. Quest’ultima è la sua fonte di reddito principale.

«L’operazione per togliere quattro costole non la rifarei, ho delle cicatrici molto grosse. Le ossa le ho tutte conservate nella mia casa di Londra».

“Tengo le mie ossa nella casa di Londra”

«Ho fatto più volte il Pop nella testa, sul viso e sul collo», questo trattamento estetico serve per centrifugare il sangue, lo inietta nelle vene e così si ottiene una maggiore stimolazione del tessuti. Serve a mantenerci giovani, insomma, tuttavia è un trattamento molto costoso e pericoloso. «La cicatrice sulla testa è dovuta al trapianto di capelli che ho fatto per tre volte. Poi ho rifatto anche le orecchie, volevo vedermele più piccole. Per fare questo tipo di interventi bisogna essere davvero forti».

Sono rivelazioni scottanti, quelle che il Ken Umano fa ai concorrenti del Grande Fratello condotto da Barbara d’Urso.

«Nei bicipiti ho il silicone, ma mi ha fatto molto male. Questo intervento l’ho fatto sette anni fa. Ho tanta manutenzione da dove fare… questo è molto stancante. Ma è bello essere una persona unica al mondo. Presto farò 35 anni e mi sento in salute, ma ho una responsabilità essendo un personaggio pubblico e devo dire che tutto questo può essere pericoloso».