Castelli: “Di Maio ricettore di gossip”

Laura Castelli, candidata a ministro delle Infrastrutture o alla Pubblica amministrazione, è stata presa di mira a seguito di una sua mail in cui criticava alcuni comportamenti di Di Battista, Casaleggio e soprattutto Di Maio.

A rendere pubblico il tutto sono stati Marco Canestrati e Nicola Biondo, autori di un libro sulla galassia del Movimento (Supernova n.d.r.) ed ex fedelissimi dei vertici pentastellati.

Nel libro i due citavano, infatti, un “insider” come fonte anonima delle loro informazioni e adesso tutto fa pensare che sia proprio la Castelli.

La rivelazione dei due autori

Ci siamo chiesti se continuare a coprire una delle tante fonti che ci hanno permesso di scrivere il libro – raccontano gli autori del libro nel corso dell’intervista rilasciata a ‘Repubblica – e che sapevamo stesse mentendo, pur essendo un parlamentare della Repubblica. Pare che occuperà ruoli di governo. Prima che accada, riteniamo giusto fornire le informazioni in nostro possesso utili a giudicare i comportamenti di un possibile ministro: comportamenti pubblici opposti a quelli privati per fini che, evidentemente, attenevano alla sua personale carriera”.

In una di queste mail, Di Maio viene definito dalla Castelli “ricettore di tutti i gossip e i malumori: racconta una storia interna (al Movimento n.d.r.) e raggiungerai il paradiso per sempre, entrando nelle sue grazie”.

Parole che potrebbero costare molto caro alla Castelli in vista della sua candidatura a ministro per conto del Movimento 5 Stelle.

Roberto Caccamo