Home Programmi TV - Anticipazioni, Notizie indiscrete dei VIP dello spettacolo Uomini e Donne, la denuncia di Nilufar mette i brividi: “Basta minacce...

Uomini e Donne, la denuncia di Nilufar mette i brividi: “Basta minacce di morte”

CONDIVIDI

Nilufar Addati, ex tronista di Uomini e Donne, torna a far parlare di sé e della sua storia con Giordano Mazzocchi. Per un po’ di tempo non l’abbiamo sentita e molti fans si sono preoccupati per la situazione che incombeva. Adesso, però, è tornata a farsi sentire. Così, ha voluto innanzitutto evidenziare che la sua assenza dai social è dovuta alla storia d’amore che sta vivendo: “Stavo con Giordano e non uso il telefono”. Subito dopo, però, Nilufar Addati ha cominciato a parlare un po’ più seriamente e l’argomento è diventato più delicato. Stando a quanto ci è parso di capire, in questi giorni, a lei ed al suo amico, che è pure il fotografo che la segue per lavoro, sono arrivati sul telefono alcuni messaggi molto brutti. Qualcuno ha infatti insinuato che tra loro due c’è qualcosa di tenero. La cosa sembrerebbe molto strana dal momento che con Giordano ci sembra che le cose vadano a gonfie vele. Che motivo avrebbe di tradirlo?

Uomini e Donne, le parole di Nilufar

Buonasera e scusatemi per l’assenza di questi giorni però sono stata con Giordano”, comincia così il discorso di Nilufar, che anche nelle storie è insieme ad Umberto, l’amico e fotografo, mentre si apprestano a consumare un aperitivo. Così, comincia a raccontare l’episodio: “Per la cronaca: voi sapete che io vi leggo ovunque (Facebook, Instagram, Twitter)… ho visto un po’ di persone dare i numeri…”Lo sfogo trova presto una giustificazione: “Umberto è il mio fotografo, è pagato, le foto me le scatta lui… Ci conosciamo da un po’, siamo amici e lavoriamo insieme.

Poi, la denuncia che mette ansia un po’ a tutti: “E smettetela di inviargli messaggi in cui gli augurate la morte perché pensate che lui mi faccia lasciare con Giordano… Questa cosa non si può sentire”. Insomma, come si può inviare messaggi del genere ad una persona? Ci mettiamo nei panni di Nilufar e del suo amico e in questo modo possiamo provare ad immaginare come si siano sentiti. Non c’è nulla di più sgradevole e ci auguriamo la smettano presto.