Aretha Franklin è morta. La celebre cantante si è spenta all’età di 76 anni a Detroit. Un dispiacere enorme per i familiari che l’hanno assistita fino agli ultimi secondi di vita. Ha scritto pagine di storia nella musica Gospel. Era la sua la voce più bella degli anni ’90.

Chi era Aretha Franlink?

Ci ha lasciati quella che possiamo descrivere come la regina del Soul. Con la sua voce ha vinto 18 Grammy Awards. E’ stata la prima donna a conquistare un posto nella Rock and Roll Hall of Fame. Negli ultimi tempi ha detto addio al palco per problemi di salute. Nel 2010, otto anni fa, le era stato diagnosticato un cancro.

La sua ultima esibizione risale al 2 novembre 2017. Tutti ricordano i suoi successi: canzoni come “Respect”, “Think” e “You Make Me Feel (Like A Natural Woman)”. Volle fare un’apparizione anche nel mondo del cinema, nel film The Blues Brothers, nei panni di una proprietaria di fast food molto severa.

La passione per la musica sin da quand’era bambina

Sì, la passione l’aveva rapita sin da quando era praticamente poco più che una bambina. E’ nata il 25 marzo 1942 e nel 1951 era già nel coro della Chiesa. Fu la madre a trasmetterle la passione per la musica. Già, infatti anche lei era una cantante Gospel. Suo padre, invece, era un predicatore battista e le impartì una cultura rigorosamente religiosa.

Non disse addio alla musica, mai. Neanche quando si ritrovò incinta alla tenera età di 14 anni. Niente poteva allontanarla dal mondo delle note. Così, andò avanti per la sua strada nonostante le innumerevoli difficoltà. Fece il suo esordio nel mondo della musica da professionista quando di figli ne aveva due: Clarence, il primo, Edward, il secondo. E’ stata, pertanto, un esempio di caparbietà ed un invito alle nostre generazioni a non mollare mai. ‘Volere è potere’, come recita il vecchio detto.