Claudio Baglioni ieri, 15 settembre 2018, si è esibito in una performance assoluta. Il concerto di Claudio all’Arena di Verona, che da il via al tour “Al Centro”, tour commemorativo dei suoi 50 anni di carriera, lo definiremmo totale. Tre ore di musica, al centro (per l’appunto) di un’Arena che si commuove, canta, si illumina e abbraccia il ragazzo di Roma che ieri ancora una volta ha deciso di essere eterno. Il suo concerto, Baglioni, lo ha definito un vero e proprio viaggio. Un viaggio di cinquanta anni tondi tondi di musica, di amore e di vita. Cinquanta anni con quattrocento canzoni per Claudio. E Claudio di queste quattrocento ce ne ha cantate trentacinque. Su un palco ampio quattrocento metri quadrati e con i musicisti ai quattro angoli, in mezzo ad un’arena gremita di diciassettemila anime cantanti. Il concerto è una vera e propria coreografia continua, con ballerini e scenari umani che si muovono e cambiano canzone per canzone.

Parte ‘Questo piccolo grande amore’… e già si piange!

La prima, di canzone, è proprio Al Centro, il nome del leit motiv di un’intera performance. “Benvenuti, bentrovati e bentornati nel mercato delle emozioni e delle sorprese”, Claudio da così il via al concerto. Si piange con Questo piccolo grande amore, poi Porta Portese, Quanto ti voglio, Con tutto l’amore che posso, Amore Bello e Viva l’Inghilterra. Poi, tra una pausa e l’altra, tra un pianoforte e un’altro che intervallano e intrattengono i momenti di ristoro per Claudio, il pubblico non rinuncia alle lacrime con E tu, Avrai, Mille giorni di te e di me. Infine Tutti qui e Con voi salutano il pubblico festante e commosso. Per Claudio, lo show all’Arena andrà in scena altre due sere. Poi le date del tour proseguono fino a novembre, mese in cui partirà una pausa per permettere a Baglioni di preparare il suo secondo Sanremo di fila. Dopo Sanremo, il tour Al Centro ripartirà. Andateci, un’esperienza del genere può far solo bene all’anima.

Anche SoloGossip è sbarcato tra le news di Google, Seguici da QUI con un CLICK!