Cative notizie, oggi, per quanto riguarda il meteo. Sta per nascere un ciclone abbastanza preoccupante chiamato medicane. Interesserà anche Sicilia e Calabria, anche se in piccola misura.

Il meteo di questa mattina ci parla di un ciclone mediterraneo. Sta accadendo proprio in queste ore: i meteorologi stanno assistendo alla formazione del minimo di bassa pressione a largo di Bengasi, sul Golfo libico con forti temporali che lo accompagnano. Sulla costa del Mediterraneo è già arrivata parte dell’aria fredda che interessa il fenomeno. Adesso, si sta dirigendo verso il Nord Africa. Si prospetta l’incontro con un’importante massa d’aria calda dal continente africano.

Cosa succederà?

Questo ciclone mediterreaneo, o medicane, si inoltrerà verso Nord ovest. E passerà abbastanza vicino alla Sicilia ed alla Calabria. In quelle zone si assisterà a qualche fenomeno di natura debole. Vento forte, quello di sicuro. Ovviamente, queste sono delle previsioni sommarie di quello che potrebbe accadere. Per cui, si tratta di un passaggio che ancora necessita di conferme da parte dei meteorologi.

Grecia, Creta e poi la Turchia saranno il vero obiettivo del ciclone. E’ lì che i fenomeni si manifesteranno con maggiore importanza. Anzi, a dire il vero, entrambe le regioni saranno caratterizzate da fenomeni che possono somigliare molto a quelli dei cicloni tropicali. Ci sarà da fare i conti con diversi fenomeni atmosferici: a partire da piogge molto intense e venti burrascosi che possono raggiungere velocità intorno ai 130 km/h. Di conseguenza, non resta che aspettarsi forti mareggiate. Il vento forte farà alzare il livello del mare. Insomma, la Grecia si sta preparando in queste ore a subire dei fenomeni atmosferici molto importanti causati dal ‘medicane’. La speranza è che la risposta sia adeguata e che i danni siano il meno possibile. Per fortuna, l’Italia sarà soltanto sfiorata da questo ciclone. Saranno interessate solo in piccola parte Sicilia e Calabria.