Valtteri Bottas: il gesto clamoroso verso Hamilton. E’ bufera in casa Mercedes

La gara del Gp di Russia 2018 si è da poco conclusa ma le polemiche già si stanno scatenando in casa Mercedes. Il secondo pilota della Mercedes, Valtteri Bottas al 23esimo giro ha fatto un gesto nei confronti del campione Louis Hamilton sul circuito di Silverstone. A quanto pare al finlandese, che finora ha condotto una gara a dir poco ottima, non è piaciuto l’ordine della scuderia Mercedes.  Non è la prima volta che un bravo pilota ha dovuto lasciar passare un collega di scuderia più “influente”. E di certo questa sarebbe stata la sua gara perché era meritatamente primo in classifica. Ma la gara non è ancora finita e tutto potrebbe cambiare. Ma ciò che resterà di certo la bufera che si è creata attorno al caso del pilota Bottas che si è letteralmente accostato per lasciar passare Hamilton.

LEGGI ANCHE —> Belen Rodriguez e Iannone: quella frase a Tu sì que vales la dice lunga

Bottas-Hamilton: il gesto plateale che ha lasciato tutti di stucco

Hamilton deve vincere. Ed è probabilmente questo il motivo alla base dell’azione clamorosa di Bottas, in Mercedes dallo scorso anno. Un gesto antisportivo che ha suscitato non poco scandalo nel pubblico appassionato della Formula 1. Gesto antisportivo e anche inspiegabile in quanto Hamilton ha ottenuto un distacco di ben 40 punti su Vettel. E’ praticamente già campione. Dunque un gesto ancor più inspiegabile e che ha il sapore di una mera ostentazione di potere. Numerosi sono stati gli episodi del genere. Ed è questo uno degli aspetti più odiati e criticati dagli amanti della Formula. Gli ordini di squadra hanno spesso deciso le sorti di un mondiale. Basta pensare al gran premio d’Austria del 2001 quando Barrichello, per una volta davanti a Shumacher, lo lascia passare per un ordine di Jean Todt che il brasiliano fu costretto ad eseguire. La Ferrari si attirò, giustamente, le critiche dei media. Ma a quanto pare cambiano i protagonisti ma la storia è sempre la stessa. Esultanza ma anche aspre polemiche per l’ennesima vittoria di Hamilton.