E’ di pochi minuti fa la notizia riguardante i poliziotti aggrediti da un gruppo di migranti a Foggia.

Si sono schierati in gruppo per contrapporsi all’arresto di un loro connazionale. Un folto gruppo di extracomunitari ha accerchiato due poliziotti. La situazione si è messa subito male. Hanno cominciato a colpirli con calci e pugni e bersagliati con un lancio di oggetti contundenti.

Per fortuna arrivano i rinforzi

Avevano già chiamato i rinforzi. L’auto di supporto, tuttavia, non è arrivata subito. Per fortuna, però, i rinforzi sono arrivati quando la situazione si stava per mettere veramente male. Il luogo dell’aggressione è la baraccopoli che sorge vicino al Cara di Borgo Mezzanone, appena distante da Foggia, dove sono da tempo accampati numerosi migranti. Secondo il sindacato autonomo di Polizia (Sap), gli aggressori «erano una cinquantina», per questo vengono chieste «maggiori tutele per i poliziotti operativi su strada, come i taser».