Si torna a parlare di sigarette elettroniche e, purtroppo, stavolta non in maniera positiva.

Stando ad un recente studio, il vapore delle sigarette elettroniche nel breve termine provocherebbe un’infiammazione ai polmoni di gran lunga superiore rispetto a quella delle sigarette. A divulgare la notizia un team di ricerca greco ha dimostrato che gli additivi e le sostanze aromatizzanti contenute nelle ricariche delle sigarette elettroniche aumentano l’infiammazione del tessuto polmonare.

Anche SoloGossip è sbarcato tra le news di Google, Seguici da QUI con un CLICK!

Lo studio parla chiaro

A capo del gruppo di ricerca c’è il professor Andreas Papapetropoulos, docente presso la Facoltà di Farmacia dell’ateneo greco. Ha studiato molto da vicino quelli che sono gli additivi e gli ingredienti aromatizzanti presenti nelle ricariche delle sigarette elettroniche che troviamo in vendita in tutti i negozi. In particolare, quello più ‘preoccupante’, sarebbe il glicole propilenico, un composto chimico inodore e incolore dal sapore dolciastro usato anche come solvente nei farmaci. Gli esperimenti sono stati effettuati su campioni di topi in laboratorio e il risultato è stato un’infiammazione acuta ai polmoni.
A tal proposito, dobbiamo evidenziare che lo studio portato a termine dai ricercatori greci ha prodotto dei risultati molto preoccupanti. Risultati che sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Lung Cellular and Molecular Physiology dell’American Journal of Physiology. E, attenzione: non è la prima volta che qualcuno mette sul banco degli imputati le sigarette elettroniche.