Nadia Toffa si racconta a Verissimo in un’intervista concessa a Silvia Toffanin. L’intervista si apre con la presentazione del libro che ha appena pubblicato…

Nadia Toffa torna a parlare della sua terribile esperienza e si racconta in un’intervista a cuore aperto dalla dolce Silvia Toffanin. Parla della malattia che le ha cambiato la vita e che continua a combattere. Racconta delle polemiche seguite alla pubblicazione del suo libro, Fiorire d’inverno, e sulla frase che lo ha accompagnato:

In questo libro vi spiego come sono riuscita a trasformare quello che tutti considerano una sfiga, il cancro, in un dono, un’occasione, un’opportunità“.

L’intervista

“Ho scelto il fiore ‘bucaneve’ perché sbuca dalla neve. Mia mamma mi raccontava che riusciva a nascere dalla neve perché era forte e ce la faceva”.

“Il Signore non è cattivo. Ci mette di fronte a delle sfide. All’inizio mi chiedevo ‘perché proprio a me?’. E poi ho cominciato a dirmi ‘perché non a me?’. Ci sono bambini che muoiono al primo giorno di vita. Ci ho messo dei mesi a trasformare questa domanda. Non piango in pubblico, non voglio che la gente provi compassione per me. Momenti difficili ce ne sono stati tanti ma non bisogna mollare. Non penso che il Signore sia cattivo. Io ci credo. Pensa a una ragazzina di 14 anni che si lascia col fidanzatino. Chi soffre di più, lei o io? E’ commisurato. C’è mio cugino che giocava a calcio e si ruppe il ginocchio. Ci soffrì molto. Adesso s’è reinventato: è un imprenditore di successo. Il Signore ci stimola, per farci imparare e migliorare. Per essere persone migliori”. 

La mamma – “Mia mamma mi sopportava tanto da piccola. Adesso, lei cura tutte le medicine perché io non son capace. Se non ci fosse lei io non so che fare. Mia mamma ha detto ‘finalmente posso aiutarti’ e mi ringrazia per questo. Quanto mi ha visto soffrire, due operazioni: che dolore, che sofferenza”. 

Due operazioni – “Mi hanno operata d’urgenza. La scienza ci salva la vita. Con la forza di volontà non si va da nessuna parte. A marzo c’era la recidiva, che brutta notizia. Ero da sola. Ho chiamato un mio amico. Piangevo al telefono. Questo mio amico è una persona molto forte. Gli disse che avevo paura di morire. Le persone che hanno il cancro lo sanno. Quando vai ad operarti ti fai il segno della croce, hai paura. Questo mio amico si chiama Lorenzo. Mi regalò un cappotto perché mi disse che l’avrei indossato. E che quindi non sarei morta. Sono stata nei reparti oncologici pediatrici. I bambini sono lì che mangiano, ridono. La vita gli scorre nelle vene”.

Mi sono camuffata – “Mi camuffavo perché non volevo essere fotografata dai paparazzi. Diventato Silvana. Un personaggio che aveva le sue scarpe, i suoi vestiti, il suo cappotto. Sono diventata un’altra per non farmi riconoscere. Ma era un buon modo per sdrammatizzare”. 

I medici – “Lo sai che i medici si travestono da clown per divertire i bambini? Sono dei missionari. L’allegria non è tutto contro questo male. Ma è tanto”.

Contro gli haters – “La gente mi incontra per strada e mi dice ‘tu sei quella del cancro?’. Gli rispondo ‘cavolo, era un minuto che non ci pensavo’. Beh, almeno li metto un attimo in imbarazzo. Nessuno vuole un cancro. Né l’augurerei al mio peggior nemico. Si soffre tanto anche con le terapie. Alcuni mi dicono che la storia del cancro me la sono inventata. Ma come si fa? Ma diamoci una calmata…” 

 

LEGGI ANCHE:–> Nadia Toffa: Il cancro? Un “dono”. E’ polemica sui social

LEGGI ANCHE:–> Nadia Toffa: come faccio a urlare così tanto? E’ grazie a una banana!

Nadia Toffa si racconta a Verissimo: il cancro e la gioia del ritorno a Le Iene

Le polemiche sulle sue dichiarazioni non sono riuscite a sminuire la gioia e l’emozione di tornare a condurre il programma che l’ha resa famosa, Le Iene. Tutti stavano aspettando con ansia il suo ritorno dietro la scrivania del programma di italia 1: il pubblico, i suoi colleghi e tutto lo staff dietro le quinte. Nella sua intervista parlerà commossa della sua nuova avventura, ma non mancheranno momenti di grande amarezza e delusione.

Parole che fanno male: “Ho subito più di un intervento. In seguito ad un malore lo scorso dicembre sono stata operata d’urgenza. Poi ho fatto la chemioterapia e la radioterapia. Sembrava tutto finito, ma a marzo durante un controllo, è arrivata la brutta notizia. Il cancro era tornato e mi hanno operata nuovamente”.

Proprio di poche ore fa è la notizia del ‘tradimento’ di due tra i suoi migliori amici. Ma la bella Nadia non perde mai il sorriso e saluta il pubblico con una frase ormai celebre. Volete scoprire qual è? Non perdete la prossima puntata di Verissimo, domani pomeriggio alle ore 16.10 su Canale 5.

F. Ciardi

Anche SoloGossip è sbarcato tra le news di Google, Seguici da QUI con un CLICK!