Legittima difesa
Legge sulla legittima difesa approvata dal Senato

E’ stata approvata la legge sulla legittima difesa dal Senato.

Una decisione clamorosa, di stampo leghista, che ha dato prova del consenso che arriva da parte del Governo italiano. In questa nuova legge, si stabilisce che chiunque agisca nella propria abitazione per difendersi da un ‘ladro’ verrà assolto per legittima difesa. In queste ore, il provvedimento passa all’esame della Camera. Per ora, però, il risultato è sensazionale: il testo, infatti, è passato con 195 favorevoli, 52 contrari e un astenuto.

La legge sulla legittima difesa

Si tratta di una modifica promossa dalla Lega, la quale sancisce che “se taluno legittimamente presente nell’abitazione altrui, o in un altro luogo di privata dimora, o nelle appartenenze di essi”, “usa un’arma legittimamente detenuta o altro mezzo idoneo al fine di difendere la propria o la altrui incolumità, i beni propri o altrui, quando non vi è desistenza e vi è pericolo di aggressione”.

LEGGI ANCHE —> Pace Fiscale, intesa tra Salvini e Di Maio: ecco come cambia il decreto

Inoltre, la legge sancisce che non ci sarà punibilità nei confronti di chi ha agito per la salvaguardia della propria o altrui incolumità “in condizioni di grave turbamento, derivante dalla situazione di pericolo in atto”.

Una legge che fungerà da salvaguardia per chi si ritrova ad essere aggredito – da un momento all’altro – nell’abitazione propria. In questo modo, nel caso fosse assalito da un malvivente qualunque, chiunque potrebbe difendersi con un’arma legalmente detenuta o con un attrezzo di qualsiasi tipo presente nella propria abitazione. Attenzione, perché la legge specifica “in condizioni di grave turbamento”. E, allo stesso tempo, sancisce che anche nel caso in cui il malvivente non abbia in mano un arma, può scattare la legittima difesa, in quanto è sufficiente la sola minaccia di utilizzare un’arma.

Anche SoloGossip è sbarcato tra le news di Google, Seguici da QUI con un CLICK!