Fabrizio Corona Totti Ilary Blasi
Fabrizio Corona al Gf Vip

Fabrizio Corona torna ancora sull’argomento Totti – Ilary Blasi. 

Dopo la lite consumatasi sotto gli occhi attenti dei telespettatori del Grande Fratello Vip, tra Corona ed Ilary Blasi non sembra essere ‘finita’. Già, perché stando a quanto afferma Corona, ci saranno nuovi risvolti nella faccenda.

LEGGI ANCHE —> Grande Fratello VIP, arriva Maria De Filippi tra gli opinionisti?

LEGGI ANCHE —> Il litigio tra Corona e la Blasi era tutto organizzato? Interviene Parpiglia

Fabrizio Corona e la minaccia velata a Totti ed Ilary Blasi

“Non svegliare il can che dorme”: così titola la sua ultima storia Instagram, Fabrizio Corona, con la fotocamera puntata sul libro di Francesco Totti, ‘Un capitano’. “Presto la verità”, aggiunge Fabrizio nella storia. Da quando ha litigato con Ilary, Fabrizio ha continuato ininterrottamente a rivolgere messaggi ad Ilary Blasi. Forse, ha accusato troppo il colpo quando gli è stato abbassato l’audio del microfono e, non avendo potuto dire tutto, ha voluto dare seguito alle sue spiegazioni tramite i social.

Fabrizio Corona
Fabrizio Corona minaccia velatamente Totti ed Ilary Blasi

Fabrizio Corona annuncia che sta per dire la verità. Una verità che – stando al modo in cui lo dice – dovrebbe impaurire qualcuno. Beh, non sappiamo di quale verità parla. Si tratta, forse, di qualcosa che conosce soltanto lui. Qualche retroscena di cui non ha mai parlato e di cui nessuno sa niente. Ed è strano. Sì, perché quello che doveva ‘far uscire’ sulla coppia Ilary-Totti l’ha fatto già uscire 13 anni fa, come gli recriminava la stessa moglie del capitano. Le donne dimenticano difficilmente, Ilary ha aspettato tranquilla e poi si è tolta il sassolino dalle scarpe in diretta tv al Gf Vip. Adesso, però, pare che la situazione non vada a stabilizzarsi. Fabrizio Corona ci sembra un vulcano che non vede l’ora di esplodere. Probabilmente, nei prossimi giorni lo vedremo ospite in qualche trasmissione televisiva che gli darà modo (questa volta) di dire tutto.