Disastro aereo in Indonesia: un aeroplano precipita in mare e causa 189 morti.

La situazione non è delle migliori in Indonesia per dei problemi oggettivi con i quali quel Paese deve lottare. Stavolta, però, il popolo indonesiano è stato colpito da una nuova, pesantissima tragedia. Già, perché uno dei voli Lion Air è precipitato in mare aperto causando la morte di tutti i 189 passeggeri.

Sono queste le notizie che arrivano, così come è certo che sono al lavoro circa 300 persone, tra agenti delle forze dell’ordine, soldati e pescatori, per cercare i cadaveri o eventuali sopravvissuti. A bordo del velivolo c’erano 182 passeggeri civili, di cui tre bambini, più sette membri dell’equipaggio ed al momento non è stato rinvenuto alcun corpo. Le acque nelle quali si è conclusa la corsa dell’aereo sono profonde tra i 30 ed i 35 metri ed al momento sono al lavoro anche i sommozzatori per trovare i resti del relitto. Il volo era partito da Giacarta.

Leggi anche -> Tragedia scampata in Messico, Cade Aereo nessuna Vittima – VIDEO

Problema tecnico dietro il disastro?

Il velivolo era un Boeing 737 Max 8, era nuovo visto che era stato utilizzato solo per due mesi ed è precipitato dopo circa 13 minuti dal suo decollo. Questo fa pensare ad un inevitabile problema tecnico, come confermato anche dall’amministratore delegato di Lion Air.

Curioso il retroscena svelato: l‘aereo era stato controllato domenica sera perché era stato ravvisato un problema tecnico nell’ultimo volo fatto e, dopo i controlli del caso, era stato concesso il via libera per farlo decollare da Giacarta in direzione Pangkal Pinan. Lì, però, l’aereo non è mai arrivato.

Per ovvie ragioni, partiranno ora tutte le inchieste del caso per assicurarsi che sia stato un problema tecnico. Andrà poi valutato, eventualmente, di chi è la responsabilità. In ogni caso, è una di quelle notizie che nessuno vorrebbe leggere mai.

Anche SoloGossip è sbarcato tra le news di Google, Seguici da QUI con un CLICK!