Arriva la direttiva su Amazon: ecco come i dirigenti dovranno rispondere alle accuse di Trump.

Continua la diatriba tra Donald Trump ed Amazon: ecco come dovranno rispondere i dirigenti del noto e-commerce alle accuse del presidente degli Stati Uniti d’America.

Un vero e proprio fiume in piena, praticamente dalla campagna elettorale in avanti, Donald J. Trump, che non ha cambiato di una virgola il suo atteggiamento anche dopo la sua elezione che lo ha portato sul “trono” rendendolo l’uomo più potente al mondo.

Tra i bersagli dei suoi continui attacchi c’è spesso anche Amazon, preso di mira perché, a detta del noto imprenditore e politico, utilizza il sistema postale americano come un fattorino sotto pagato. Ovviamente parole come queste rappresentano un danno di immagine notevole per la società, che ha proprio negli USA uno dei bacini di utenza principali.

Proprio per questo motivo la nota società ha deciso di prendere un provvedimento insolito, per così dire. E’ stato, infatti, fatto un memorandum da tenere in considerazione per tutti i dirigenti di Amazon quando dovranno rispondere a Trump.

Leggi anche -> Amazon, autopubblicazione: che cos’è e come sfruttare questo servizio

Amazon, il memorandum per rispondere a Trump

Al di là dei ripetuti e costanti attacchi, la posizione del presidente degli Stati Uniti d’America resta comunque privilegiata e per questo motivo ha deciso di adottare una cosiddetta linea morbida nelle risposte a Trump da parte dei suoi dirigenti.

Dovranno, infatti, essere delicati ed educati, provando al massimo ad azzardare che il primo cittadino americano sia male informato. L’idea, comunque, deve essere sempre quella di provare a cambiare argomento nel minor tempo possibile. Inoltre, è per loro fondamentale non mostrare alcun accenno di panico o di paura. La direttiva, in ogni caso, è sempre quella di non rispondere a queste accuse.

A riportare l’indiscrezione relativa a tale memorandum è il portale “The Information”. Da registrare una piccola incongruenza con il passato. Quando le accuse arrivarono dal democratico Bernie Sanders, Amazon replicò con un lungo post. La sensazione è che la situazione si sia calmata quando il colosso dell’e commerce ha deciso di aumentare leggermente la paga minima dei suoi dipendenti. Paga minima, infatti, adesso fissata a 15 dollari ad ora.

Vediamo, adesso, dopo questo memorandum elaborato per tutti i dirigenti di questa società, come andranno ad evolversi i rapporti tra le parti.

Anche SoloGossip è sbarcato tra le news di Google, Seguici da QUI con un CLICK!