Maltempo Calabria
Maltempo, vittime in Sicilia per l’esondazione del Milicia. Ci sono anche due bambini!

Bilancio spaventoso. Il maltempo in Sicilia ha fatto esondare il fiume Milicia che ha travolto una villetta. Il bilancio delle vittime è impressionante, ci sono anche due bambini!

Da ormai quasi due settimane la situazione maltempo è sfuggita al controllo di tutte le autorità e, a quanto pare, servono a poche i vari stati di allerta emanate dai Comuni e dalla Protezione civile in giro per l’Italia.

Le vittime ed il bilancio dei morti di questa ondata di pioggia e vento continuano ad aumentare senza apparente soluzione di continuità. Al momento, le criticità principali riguardano la Sicilia e la Sardegna, dove stanno iniziando a reggere con difficoltà anche gli argini dei vari fiumi che percorrono queste due isole.

Proprio in Sicilia, infatti, si è verificata l’ultima strage. E stavolta il bilancio è davvero spaventosamente impressionante e da brividi.

Leggi anche -> Maltempo, allerta rossa in Sardegna e in Sicilia. Ieri 2 morti

Sicilia, esonda il Milicia: travolta una villetta!

La forte pioggia caduta nei giorni scorsi ed in generale il maltempo in Sicilia ha ingrossato il fiume Milicia che ieri sera è esondato ed ha travolto, di conseguenza, una villetta in contrada Cavallaro a Casteldaccia (a Palermo). All’interno della abitazione c’erano, oltre ai residenti, anche degli amici, giunti lì per godersi un po’ di relax in compagnia.

Inevitabile, dunque, che tutti coloro che erano in casa sono stati travolti dal fiume ed in nove non sono riusciti a sopravvivere. Anche donne ed addirittura due bambini tra le vittime. Stando alle informazioni che arrivano, si sarebbero salvate solo due persone, che in quel momento erano fuori casa per andare a comprare dei dolci.

La morte delle persone in casa sarebbe avvenuta per annegamento, dal momento che l’acqua ha impiegato pochissimo tempo a raggiungere il soffitto impedendo loro di mettersi in salvo. I bambini che hanno perso la vita avevano rispettivamente uno e due anni, e non ce  l’ha fatta a sopravvivere anche un ragazzino di 15 anni. Tra i presenti nella abitazione al momento del disastro, si sarebbe salvato solo il capofamiglia di uno dei due nuclei familiari presenti, vale a dire Giuseppe Giordano.

Il sindaco di Casteldaccia, Giovanni di Giacinto, ha commentato così questa strage: “Una tragedia immane. Non riusciamo ancora a comprendere come sia potuto accadere. Il fiume non ha mai causato pericoli, non è mai esondato e qui a Casteldaccia non ha piovuto molto. Il fiume nasce nella zona di Ciminna-Caccamo e forse è stato ingrossato dalle piogge cadute lungo il suo percorso”.

Anche SoloGossip è sbarcato tra le news di Google, Seguici da QUI con un CLICK!