WhatsApp truffa
WhatsApp: nuova truffa ai danni degli utenti. Come riconoscerla ed evitarla

WhatsApp coinvolta, suo malgrado, in una truffa che ha danneggiato gli utenti

Tantissimi gli utenti che hanno fatto le loro rimostranze dopo essere state vittime di un raggiro, che è costato loro l’intero importo di cui disponevano. E’ bene precisare che la piattaforma non è in alcun modo responsabile dello spiacevole evento e che gli hacker responsabili hanno agito in piena e malevola indipendenza. Le vittime sono utenti di vari operatori telefonici: Tim, Iliad, Vodafone e Wind Tre. Non si è trattato di una specifica cifra sottratta, bensì i malcapitati si sono ritrovati completamente privi di tutto il loro credito sulla Sim. Un colpo davvero basso quello messo in atto dai criminali del Web, che stavolta hanno escogitato un nuovo sistema per ingannare i poveri malcapitati utenti. Di seguito nel dettaglio come è stata ordita la truffa e tutto ciò che c’è da fare per non cascare nel tranello.

Se vuoi essere sempre aggiornato sulle novità di WhatsApp CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE:–> Stasera in Tv, martedì 6 novembre l’esilarante commedia “Vacanze ai Caraibi”

WhatsApp: qual è la nuova truffa e come riconoscerla

A chi non è ai capitato di ricevere i messaggi che finiscono con il tipico invito: “Manda anche tu questo messaggio alle persone che conosci”, uno di quei messaggi che sono inviati identici a ciascun contatto. Questi messaggi possono essere noiosi da ricevere, ma basta ignorarli per interrompere la “catena”. Altre volte capita invece di ricevere dei messaggi che promettono dei premi e che invitano a cliccare su link al di sotto della scritta. La truffa che ha coinvolto WhatsApp si struttura proprio i questo modo: il messaggio che potrebbe arrivare anche a noi ci invita ad aprire un link che, in teoria, dovrebbe farci guadagnare il premio desiderato. Ecco la truffa! In realtà nessuno vi sta regalando una ricarica di 5 euro di traffico telefonico, tanto meno un buono spesa da consumare nei negozi. Dunque è chiaro che la stessa piattaforma è stata a sua volta “ingannata” dagli hacker, che sono riusciti ad entrare nel sistema e a inviare il messaggio agli utenti che, ignari dell’inganno, hanno proseguito nella conquista del fantomatico regalo.

WhatsApp: come evitare di incappare nella truffa

Purtroppo la conseguenza è stata diametralmente opposta: anziché ricevere un dono, sono stati defraudati del credito esistente sulla loro Sim. Ora che il testo di questi messaggi è chiaro, vi è un ulteriore avvertimento per coloro che incautamente sono stati derubati dei loro soldi. Tutti i messaggi che invitano a proseguire cliccando su determinati e poco affidabili link, sono spesso fonte di malware. Cosa sono i malware? Semplicemente software dannosi che hanno il solo obiettivo di disturbare le operazioni di un computer, rubare informazioni e accedere a sistemi normalmente protetti da privacy. Altra conseguenza potrebbe essere quella di “abbonarsi” a delle pubblicità non gradite e frequenti. Insomma è meglio essere ben informati per non cadere di nuovi in questi tranelli che i malintenzionati del Web ci tendono spesso.

F. Ciardi