Ghali incidente aereo
Incidente all’aeroporto di Milano Linate: sull’aereo c’è Ghali

Attimi di terrore per Ghali che si trova su un aereo per diretto a Napoli: un piccolo incidente col camion delle verdure che ha urtato l’ala del velivolo fermo all’interno dell’aeroporto di Milano Linate.

Una mattinata all’insegna della paura per Ghali, giovane rapper italiano. Oggi, giovedì 8 novembre 2018, è iniziata una giornata abbastanza impegnativa per lui. Alle 10.30 c’è stato un incidente che ha coinvolto un furgone (di quelli delle verdure) ed un aereo all’interno dell’aeroporto di Milano Linate.

Incidente all’aeroporto di Milano Linate: a bordo c’è Ghali

Il volo aereo, stando a quanto riportano i media locali, sarebbe Az1293 di Alitalia. Si tratta di un aereo in partenza per Napoli. Era lì, fermo, quando il furgoncino ha urtato un’ala creando il panico all’interno del velivolo su cui – a quanto pare – c’erano già i passeggeri. Ben 76 passeggeri, per la precisione. Nessuno, per fortuna, ha riportato ferite. Ghali era su quell’aereo in partenza per Napoli per il concerto in programma stasera.

Non ha perso occasione il rapper per spiegare tutto ciò che ha trascorso questa mattina ai suoi followers su Instagram. Il suo profilo ha già i video che contengono il ‘terrore’ del rapper che stamattin avrà vissuto forse i minuti più terrificanti mai trascorsi in un aereo. “Abbiamo fatto un incidente col camion delle verdure”: ha subito spiegato ai followers. Poi, ha continuato scrivendo nel video: “Alitalia, non si fa così eh”. Insomma, non capita mica tutti i giorni un incidente del genere. Per fortuna, non si tratta di un incidente aereo in quanto il velivolo era ancora fermo, in attesa di partire. Dopo poco, Ghali era già lì a riprendere il momento della partenza. Per cui, possiamo ipotizzare non ci siano stati ulteriori problemi per il cantante e per gli altri 75 passeggeri presenti sul volo Alitalia. Tutto è filato liscio. I fans napoletani possono stare tranquilli: stasera sarà a Napoli per il concerto senza alcun dubbio. L’ha detto anche lui stesso nelle storie: “Napoli, arriviamo”. Tutto è bene quel che finisce bene.