Sciatore morto
Lutto nel mondo dello sport: morto un grande sciatore svizzero cadendo dal parapendio.

Clamoroso quanto avvenuto in queste ore: un noto sciatore svizzero, nel corso di una esercitazione, è precipitato dal parapendio ed è morto per i traumi riportati. Era considerato una delle promesse di questo sport. Mondo dello sport in lutto.

Una notizia davvero scioccante quella che stamattina ha svegliato i tanti appassionati di sport in senso generico e, nello specifico, gli amanti degli sci. E’ morto, all’età di 24 anni, Gian Luca Barandum. Il noto sciatore, considerato una delle più grandi promesse dello sport europeo ed in particolar modo svizzero, stava facendo una esercitazione con il parapendio ed è precipitato. Si trovava a Schluein, nel Cantone dei Grigioni.

I danni riportati sono stati troppo importanti ed il ragazzo non ce l’ha fatta a sopravvivere. A darne la notizia Swiss-Ski, il team a cui lui stesso appartiene, che ha rotto il silenzio affidandosi al managing director Markus Wolf: “Tutta la famiglia Swiss-Ski è vicina alla famiglia della vittima in un momento così difficile. Rivolgiamo a tutti loro le nostre sincere condoglianze”.

Per sapere tutto sul mondo dello sport e le ultime novità, CLICCA QUI!

Chi era Gian Luca Barandum

Classe 1994, era considerato dagli addetti ai lavori come una delle più belle speranze dello sci svizzero, scuola sempre foriera di grandissimi talenti. Tanti i risultati notevoli ottenuti, come la partecipazione alla Coppa del Mondo nel gennaio del 2017 o il nono posto nella combinata di Bormio.

Sono 17 le gare che aveva già disputato nel SuperG arrivando, tra le altre cose, anche 6 volte al podio e conquistando, in una circostanza, anche la vittoria. Molti facevano affidamento su di lui e sulle sue qualità, ma un destino beffardo ha privato il mondo dello sport del suo sorriso. Ancora tutte da accertare, in conclusione, le cause dietro il fallito atterraggio.

Leggi anche -> Wanda Nara, quel dettaglio ha lasciato il segno: Icardi non sarà geloso?