Padre con debiti, vendetta sulla figlia
Padre con debiti, gli usurai pubblicano foto hard della figlia

Papà asfissiato dai debiti vive un vero e proprio incubo: gli usurai pubblicano in rete fotomontaggi della figlia.

Dopo intimidazioni di vario tipo, telefonate in piena notte e minacce ripetute, gli usurai sono arrivati a sua figlia. Addirittura, hanno creato dei fotomontaggi porno di sua figlia e messi in rete alla mercé di tutti. La notizie rimbalza forte dall’Inghilterra: il tabloid britannico Mirror ha scritto di una storia inquietante arrivata fino in Italia. La Polizia ha appena aperto anche un’inchiesta per arrivare alla verità e catturare i malfattori.

Per altri approfondimenti CLICCATE QUI.

Una storia da brividi: padre asfissiato dai debiti, gli usurai si vendicano con sua figlia

Aveva gravi problemi economici l’uomo in questione. Per mettere a posto il bilancio di famiglia, si è messo nelle mani sbagliate. Gli strozzini hanno agito vendicandosi su sua figlia. Un atto che speriamo sia punito degnamente dalla giustizia. In pratica, i malviventi hanno usato video di attrici hard sostituendone il volto con quello della figlia della vittima. Il messaggio: “Se rispetterai le scadenze delle rate del tuo debito, le foto saranno rimosse, mi scuserò con tutti e tua figlia sarà riabilitata. Altrimenti quelle foto resteranno lì dove sono”, recapitato all’uomo. Il cuore non ha retto. Infatti, l’uomo è finito in ospedale perché ha avuto un malore nel vedere le foto su Internet.

Per altre notizie d’attualità CLICCA QUI.

Quelle foto hanno fatto in poco tempo il giro del web. Gli stessi amici della ragazza l’hanno avvertita di quanto stesse accadendo: “Sono caduta in preda ad una crisi isterica. Senza contare gli insulti e il cyberbullismo che ho dovuto subire a causa di quelle immagini”. Queste le parole della ragazza in seguito all’episodio che si è consumato in questi giorni. Un atto riprovevole da parte dei malviventi che, si spera, verranno presto catturati dalla Polizia che vuole vederci chiaro ed andare fino in fondo.