Fabrizio Corona
Fabrizio Corona attacca Cecchi Paone

Fabrizio Corona ha attaccato Alessandro Cecchi Paone: “Ha strumentalizzato la sua omosessualità”.
Fabrizio Corona è stato intervistato da Piero Chiambretti ed Alfonso Signorini a La Repubblica delle Donne. Si dovevano per forza toccare diversi argomenti e così è stato fatto. Per prima cosa, parte l’attacco ad Alessandro Cecchi Paone: “Lui ha strumentalizzato la sua omosessualità per fare carriera, nascondendo la sua vita reale. Quando si è accorto di essere finito, si è inventato questa cosa dell’omosessualità per fare notizia. Quello che fa la notte, è totalmente diverso da quello che predica al giorno. Lui non sa cos’è la morale, e se hai dei comportamenti scorretti nella tua vita privata non devi essere pronto a insultare qualcuno solo per elevarti a simbolo di quello che non sei. Silvia non c’entrava niente, perché è l’unica ragazza che non ha mai usato la mia popolarità».

Tutto su Fabrizio Corona: dal rapporto con la mamma alla Fede in Dio

Il rapporto con la mamma: “Sono uno che non vuole dei non problemi. Ci sono tantissimi problemi che mi ha portato inutilmente. Sono stato condannato a 16 anni di galera e me li hanno ridotti a 10. Poi sono stato bravi a farmi ridurre la pena ancora di più, fino ad arrivare a 4”.

Giletti, Panicucci… – “Ho potuto cambiare idea su queste persone perché adesso loro mi hanno conosciuto. Sono stato il primo a portare la cronaca in televisione. Loro fanno una cronaca spettacolo. Quando dai lo spazio alla cronaca, non puoi applicare lo story-telling. Devi studiare per fare delle trasmissioni del genere. Nessuno, al momento, che fa cronaca giudiziaria è in grado di fare questo mestiere”.

Lei crede in Dio? “Credevo in Dio, ora non più. Non ho mai visto una luce. Ho visto un obiettivo e l’ho raggiunto. Un obiettivo che mi ero fissato io e che ho raggiunto da solo”.

Capitolo Asia Argento

“Siamo stati due giorni di fila assieme a casa mia. Non è facile per due che si conoscono così poco stare chiusi in casa per due giorni. Beh, chiusi in casa no, perché poi siamo usciti. Abbiamo dormito insieme due notti, ma praticamente non abbiamo dormito”.

Mamma di Asia – “Secondo me ha sbagliato, poi se ne renderà conto. Intervenire così pubblicamente significa avere dell’invidia”.

Il papà – “Sono stato a cena con Dario e sua figlia, abbiamo parlato tanto”.