Amazon
Amazon, proseguono i problemi con i sindacati in provincia di Piacenza.

Manca poco al Black Friday e non si placa la rivolta dei sindacati contro Amazon per le condizioni dei lavoratori!
E’ imminente l’inizio degli sconti dovuti al Black Friday ed in un momento così caldo della sua stagione Amazon si trova a dover fronteggiare davvero diversi problemi. A partire dal braccio di ferro con la Casa Bianca nella figura di Donald Trump, presidente degli Stati Uniti, fino a quello con i sindacati.

Già, perché alcune sigle non hanno alcuna intenzione di mollare la presa e continuano nella loro protesta contro le condizioni lavorative dei dipendenti dello stabilimento di Castel San Giovanni, in provincia di Piacenza. Il tutto è nato perché molti dipendenti sono costretti a lavorare di notte per la stragrande maggioranza della settimana senza ricevere straordinari.

Proprio in virtù di ciò, si era deciso di ricorrere al pugno duro: niente più straordinari obbligatori. Il tutto, ovviamente, in vista proprio del Black Friday e con il Natale alle porte. Vale a dire nel periodo più caldo per l’e commerce.

Per conoscere tutto sul mondo di Amazon e sulle sue mirabolanti offerte in vista del Black Friday, CLICCA QUI!

Amazon, problemi in vista del Black Friday

Senza straordinari, soprattutto in una struttura centrale come quella di Castel San Giovanni, diventerà molto difficile per il colosso dell’e commerce soddisfare le tante richieste che arriveranno nei prossimi giorni per la settimana di sconti del Black Friday.

Leggi anche -> Amazon, i sindacati protestano: “Condizioni di lavoro inaccettabili!”

Va trovata, dunque, una intesa nel minor tempo possibile, anche perché, subito dopo, sarà tempo di pensare alle offerte per il Natale. Insomma, la dirigenza di questo colosso dell’economia avrà una bella gatta da pelare nei prossimi giorni.

Leggi anche -> Amazon: tutte le fantastiche offerte di oggi 17 novembre