Uniqlo abbigliamento
Uniqlo, fast fashion, moda a piccoli prezzi a Milano

Uniqlo sbarca a Milano: sarà sfida all’ultimo ribasso con H&M e Zara?
Dopo Starbucks, è il momento di Uniqlo. Si tratta di un famosissimo marchio d’abbigliamento. Un fast fashion, per dirlo in gergo. Il debutto è previsto a Milano, in Piazza Cordusio, nei pressi di Starbucks. L’apertura è prevista per il 2019: segnerà l’inizio, anche se poco dopo Starbucks, di un’importante apertura verso i marchi internazionali.

Per altre notizie su tutte le nuove tendenze CLICCA QUI.

Che cos’è Uniqlo: noto marchio d’abbigliamento giapponese

Si tratta di un fast fashion, che prevede la vendita di capi d’abbigliamento di buona qualità a prezzi molto concorrenziali. Si pensava, in realtà, già da diverso tempo alla realizzazione di un centro del genere a Milano, capitale della moda. E’ sicuramente un’innovazione importante, anche di grandi dimensioni: si parla di 1500 metri quadri su tre piani tutti d’abbigliamento.

LEGGI ANCHE —> Kalsarikannit, la tendenza che apre le porte al relax nel weekend: basta locali e discoteche

Uniqlo ha a disposizione, al momnto, circa 2mila negozi sparsi in 21 paesi del mondo di cui 85 in Europa, con la maggiore concentrazione proprio tra Francia e Russia. Oltre che in Italia, nel 2019 inaugurerà anche in Danimarca. Si tratta di un’espansione a livelli colossali della moda low cost che potrebbe impensierire tantissimi marchi italiani già presenti sul territorio. In realtà, non possiamo negare che l’aria di competizione già si sente: Zara e H&M si sentiranno molto in competizione con questa nuova catena di negozi d’abbigliamento. Come affronteranno l’avversario? Magari, con una sfida al ribasso che potrebbe giovare in particolar modo ai clienti. Già, perché non stiamo parlando di capi d’alta moda che acquistano le persone che in genere non badano al prezzo sul cartellino. Anzi, questa potrebbe essere una ‘guerra’ all’ultimo sconto.

LEGGI ANCHE —> Amazon: tante nuove offerte selezionate per te oggi 27 novembre 2018

Uniqlo: ne parlano così

Il fondatore del marchio che presto sbarcherà in Italia, Tadashi Yanai, ha voluto spendere alcune parole per dichiarare tutto il suo entusiamo: “Siamo estremamente onorati e orgogliosi di entrare nel mercato italiano nel 2019. La spettacolare posizione del negozio e il nostro concetto LifeWear, basato sulla creazione di abiti che soddisfino le esigenze dello stile di vita di tutti, ci fa sperare che il pubblico di Milano e dei suoi visitatori accolga Uniqlo e lo faccia diventare parte integrante del suo quotidiano”.