Lorena Bianchetti
Lorena Bianchetti parla a Caterina Balivo della gioia della gravidanza e del dolore per il grave lutto familiare che l’ha colpita

La conduttrice di A sua immagine si è raccontata a Vieni da me. La sua confessione toccante ha fatto commuovere tutti
La 44 enne Lorena Bianchetti, al settimo mese di gravidanza, è stata ospite della trasmissione condotta da Caterina Balivo su Rai1. Ha raccontato la gioia della gravidanza e delle nozze, celebrate poco più di tre anni fa, e il dramma doloroso che ha vissuto dopo il lieto evento. Il suo matrimonio con Bernardo De Luca va a gonfie vele. Di certo questo è un momento magico per la coppia che sta aspettando con ansia la nascita della loro primogenita. Purtroppo la Bianchetti non riesce a vivere questa nascita ormai prossima senza un rammarico: quello di non poter mai presentare a sua figlia un uomo che nella sua vita è stato fondamentale, suo padre.

Se ti piace Lorena Bianchetti e vuoi scoprire tutte le novità sui Vip CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE:–> Lorena Bianchetti si è sposata: tutte le foto delle nozze e i progetti con il marito

Il dolore di Lorena Bianchetti raccontato a Caterina Balivo: suo padre non conoscerà mai sua figlia

Il papà della Bianchetti, dopo aver accompagnato sua figlia all’altare, è stato colto di infarto solo tre giorni dopo. Un uomo straordinario che se ne è andato via in maniera cruenta e senza darle modo di salutarlo. L’unica cosa che le resta da fare è parlare alla figlia che ha ancora in grembo di quell’uomo dolce e gentile che l’ha accompagnata nel giorno più felice della sua vita. La sua convinzione è che le persone che hai amato tanto nella vita in realtà non se ne vanno mai via. Non puoi dimenticarle perché resteranno sempre parte di te: puoi solo raccontare di loro per non disperdere mai la loro memoria anche in coloro che non avranno mai la fortuna di conoscerle. Insomma un momento davvero toccante quello vissuto nel corso della trasmissione di Rai 1. Per fortuna il marito Bernardo sa come starle accanto in un momento così magico ma contemporaneamente triste perché vissuto con la consapevolezza che il nonno non potrà mai abbracciare la sua nipotina. Sulla sua gravidanza c’è ancora qualche dubbio sulla scelta del nome: i genitori stanno vagliando le probabili scelte. Tanto fino a marzo c’è ancora tempo.

F. Ciardi