Carlo Cracco
Carlo Cracco: qual è il suo posto nella classifica dei più ricchi chef italiani? La risposta vi lascerà senza fiato

Se vi state chiedendo quanto guadagnano gli chef più famosi della TV, ecco la classifica dei migliori cuochi italiani
Una volta lo chef si limitava a preparare piatti succulenti nelle cucine dei grandi ristoranti. Oggi le cose sono cambiate e i grandi chef diventano protagonisti di trasmissioni televisive di grande successo e gestiscono vere e proprie scuole di cucina. Il primo cuoco a farsi conoscere dal grande pubblico è stato lo chef veneto Carlo Cracco, che dopo essere stato lanciato dal programma Masterchef, ha aperto ben due rinomati ristoranti nel cuore di Milano.

Altro grande rappresentante della cucina italiana del mondo è lo chef di origini stabiesi Antonino Cannavacciuolo, noto per le sue ospitate in varie trasmissioni e per il successo dei suoi tre Bistrot. Ma quanto guadagnano gli chef stellati italiani? Sono loro i più ricchi chef della cucina italiana? Ebbene la classifica della società Pampianco Strategie d’Impresa vi lascerà a bocca aperta.

Se ti piacciono gli chef stellati e vuoi scoprire tutte le novità sui grandi protagonisti della cucina italiana CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE:–> Cracco contro MasterChef: “La scena del mio funerale di cattivo gusto”

Chef stellati: ecco la prima parte della classifica dei cuochi italiani più ricchi

Antonino Cannavacciuolo
Antonino Cannavacciuolo: il grande volto della tv e della cucina italiana è al quarto posto della classifica

Se pensate che al primo posto della classifica vi sia Carlo Cracco dovrete ricredervi. Il grande volto della tv italiana in realtà non è neppure sul podio. Il risultato è notevolmente cambiato in seguito all’abbandono di Masterchef e al numero sempre più limitato di ospitate in tv. Al primo posto vi è la famiglia Cerea, che gestisce il ristorante ‘Da Vittorio’ nel bergamasco, con un fatturato di 17,9 milioni l’anno. Seguono i fratelli Alajmo con i loro 13,4 milioni l’anno. Al terzo posto il volto simpatico di Cannavacciuolo ottiene la medaglia di bronzo con i suoi 9,9 milioni di fatturato. Al quarto posto il già citato Cracco con 8,1 milioni e al quinto Enrico Bartolini, che gestisce alcuni rinomati ristoranti tra Venezia e Bergamo con un guadagno annuo di 6,1 milioni di euro.

Chef stellati: la seconda parte della classifica dei cuochi più ricchi d’Italia

Segue Giancarlo Perbellini con un ricavo di 5,3 milioni al sesto posto e al settimo Massimo Bottura con i suoi 5 milioni di euro l’anno. All’ottavo Andrea Berton, fantasioso chef nel milanese con un fatturato di 5,1 milioni. Chiudono la classifica Niko Romito con un ricavo di 4,6 milioni annui in Abruzzo e la famiglia Iaccarino che, sia nel campo della ristorazione sia in quello della consulenza, guadagnano circa 2,5 milioni all’anno.

F. Ciardi