Tu si Que vales, conclusa la finale: svelato il nome del vincitore dell’edizione 2018 del programma.

Tu si que vales, si è conclusa la finale: svelato il nome del vincitore di questa edizione.
E’ stata quella che si è conclusa questa sera con l’atto finale una edizione molto ricca e spettacolare, oltre che emozionante, che ha saputo regalare tanto spettacolo. Ed ha regalato, tra le altre cose, all’orizzonte musicale internazionale, anche un grandissimo, enorme talento. Si tratta di Marcin Patrzalek, chitarrista di 18 anni che questa sera si è aggiudicato questa edizione del talent show.

Ha sbalordito tutti sin dal primo momento per le sue straordinarie doti da chitarrista, ancor di più se si considera la sua tenera età. Un grandissimo riconoscimento per lui, che era tra i favoriti e che ora non vuole fermarsi, dal momento che ha già deciso di investire i centomila euro vinti per studiare chitarra in America. Ha ben fissati in testa quelli che sono i suoi obiettivi. Suona la chitarra acustica al pari di quella classica e di quella jazz, oltre ad avere delle doti innate relative alla musica elettronica, che studia da autodidatta.

Per sapere tutto sul mondo della televisione italiana e, nello specifico, sul programma “Tu si que vales”, CLICCA QUI!

Marcin Patrzalek vincitore a Tu si que vales, le sue parole

Premiato da due istituzioni del programma come Belen Rodriguez e Martin Castrogiovanni, il ragazzo era palesemente condizionato dalla forte emozione. Per questo motivo ha rilasciato pochissime dichiarazioni: “Sono molto felice, vorrei poter dire più cose ma in italiano non ci riesco”.

Inevitabile, in un momento come questo. La gioia, d’altronde, non può che essere incontenibile. Si è laureato campione con un ottimo risultato dal momento che ha ottenuto il 54 % dei voti. Non è il primo talent show che vince dal momento che si era già “affermato” in Polonia doveva aveva portato a casa il premio di “Must Be The Music Poland“.

Leggi anche -> Belen Rodriguez, è successo a poche ore da Tu si que vales: episodio da dimenticare