raffaella-carrà-appello-violenza-donne

Raffaella Carrà ospite di Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa: l’appello contro la violenza in diretta.
La cantante Raffaella Carrà è andata a Che Tempo Che Fa, come ospite del talk della domenica, condotto da Fabio Fazio. L’intervista si è basata essenzialmente sull’uscita del suo nuovo disco, Ogni Volta Che è Natale, ma non è mancato un momento commovente ed importantissimo. Raffaella Carrà infatti, al momento di salutare il pubblico, ha voluto fare un appello contro la violenza sulle donne.

Leggi anche –> Raffaella Carrà: “Mi hanno cresciuta da due madri, vi sembro venuta male?”

Che Tempo che Fa: Raffaella Carrà commovente in tv

Dopo una lunga intervista in cui Fabio Fazio e Raffaella Carrà hanno chiacchierato sulla sua lunga carriera in tv e sul nuovo disco Ogni Volta che è Natale, sono arrivati i saluti. Fabio Fazio ha invitato Raffaella a salutare il pubblico e a fare gli auguri di Buone Feste, ma la Carrà ha deciso di fare un appello. Il suo augurio, infatti, è stato un messaggio commovente contro la violenza sulle donne.

Volete sapere tutto sulle ultime news di Raffaella Carrà, del suo disco e i gossip sui personaggi tv più amati? Allora CLICCATE QUI.

Raffaella Carrà, Che Tempo Che fa: discorso in diretta sulla violenza

“Vorrei fare un piccolo discorso, un regalo di Natale per tutti che è un messaggio importante. Mi piacerebbe per l’anno nuovo che sparisse un verbo dal vocabolario, che lo si gettasse nel cestino e sto parlando del verbo litigare. Purtroppo dalle parole si passa spesso alla violenza fisica.  Dovete stare calmi, buoni, vuoi uomini perchè da un litigio è un attimo passare alla violenza. Noi donne abbiamo unghie che possono ferire più di un coltello, ma voi prendere un coltello lo fate in un secondo. Vorrei che non si arrivasse mai alla lite. Noi donne invece siamo molto pazienti e poi esplodiamo. Contiamo fino a 10 prima di arrivare a lanciare parole che fanno più male delle armi. E poi, non andate mai all’ultimo appuntamento, neanche accompagnate, vi prego”.