La repubblica delle donne, Alfonso Signorini si commuove in diretta

Il giornalista Alfonso Signorini è protagonista di un momento davvero emozionante
Anche ieri sera è andata in onda una nuova puntata de “La Repubblica delle donne”. Il programma, condotto dall’inimitabile Piero Chiambretti, ha riscosso immediatamente un notevole successo per le tematiche affrontate. Ma, soprattutto, per i Vip che, di settimana in settimana, si ritrovano a raccontare le loro vite. Impossibile, però, non citare anche gli ospiti fissi del programma. Tra cui c’è anche il famoso giornalista Alfonso Signorini. Ebbene. Nella puntata di ieri, l’opinionista del Grande Fratello Vip, si è lasciato andare ad un momento davvero emozionante. Perché? In puntata erano ospiti Melissa Satta ed Elena Santarelli. Showgirl con cui Alfonso ha collaborato a Kalispera, prima che gli venisse diagnosticata la malattia.

Per ulteriori news su Alfonso Signorini ma anche su tutte le interviste de “La Repubblica delle donne” –> CLICCA QUI

Leggi anche –> La repubblica delle donne, lite in diretta: Nina Moric fuori sè

Leggi anche –> Alfonso Signorini, il dramma svelato al Grande Fratello Vip: “Ero malato”

La Repubblica delle donne: il delicato momento di Alfonso Signorini

Il direttore di “Chi” è stato protagonista di un momento davvero emozionante nella puntata di ieri “La repubblica delle donne”. Alfonso, infatti, nel vedere Melissa Satta ed Elena Santarelli, ospiti del programma, si è lasciato andare in un pianto liberatorio. Le due showgirl, infatti, hanno lavorato con il direttore nel 2010 e 2011, nel programma Kalispera. “Dopo la fine della trasmissione ho scoperto di avere la leucemia”, queste sono le parole di Alfonso che, con occhi lucidi, ricorda un periodo tragico della sua vita. Era il 23 dicembre quando il giornalista si è recato in ospedale per una grave febbre. Dopo tutti gli opportuni accertamenti, gli è stata diagnosticata una malattia: leucemia mieloide. Una notizia che, naturalmente, ha cambiato per sempre la vita di Alfonso. Fortunatamente adesso Signorini, dopo una serie di chemioterapie, sta bene. Ma ricordare quei momenti è sempre emozionante.