Tragedia Corinaldo, tanti misteri sul concerto di Sfera: la denuncia dei genitori

Sfera Ebbasta chi è
Sfera Ebbasta, duri attacchi sui social. Intanto si tatua sei setlle in onore delle vittime del disastro avvenuto al suo concerto.

Tragedia Corinaldo: dubbi sul concerto di Sfera Ebbasta, la denuncia dei genitori
Nell’occhio del ciclone, in maniera inevitabile, da diversi giorni ci è finito il noto trapper Sfera Ebbasta. Il motivo è, come tutti sanno, il crollo della balaustro avvenuto durante un suo concerto tenuto a Corinaldo, in provincia di Ancona. Tanti i motivi di discussione e le ipotesi di reato, a partire dalla caccia al ragazzino che avrebbe usato lo spray al peperoncino fino ad arrivare alle responsabilità del locale, che avrebbe fatto entrare molte più persone del dovuto.

Ultim’ora –> Spray al peperoncino a scuola come al concerto di Sfera Ebbasta: 30 ragazzi intossicati

Secondo quanto riportato dal “Messaggero“, le mamme delle vittime, e non solo, continuano ad essere infuriate con il trapper. Già, perché a quanto pare nella notte tra venerdì 7 e sabato 8, precisamente alle ore 00.40, era ancora intento a cantare nella nota discoteca “Altromondo” di Rimini.

Tragedia Corinaldo, aumentano i misteri

Qualcosa, dunque, non quadra. Come si può organizzare un doppio concerto nella stessa serata? Inoltre, i tagliandi erano identici per le due serate e non era specificato l’orario né tanto meno se si trattasse di un concerto vero e proprio o di un semplice dj set. Per quanto riguarda i biglietti venduti Siae, si indicava, per il locale “Lanterna Azzurra” di Corinaldo, le 22.00 come orario di inizio del concerto. Praticamente impossibile, dal momento che a quell’ora si trovava a ben 120 km di distanza (a Rimini).

A rilanciare la notizia è anche “Repubblica“, che sottolinea questa discrepanza ma che riporta anche le smentite dello staff del cantante relative alle voci che volevano la sua presenza annunciata nel locale in provincia di Ancona “fittizia”, una sorta di esca per attirare clienti.

Per sapere tutto su quanto avvenuto a Corinaldo e sulle novità relative al trapper Sfera Ebbasta, CLICCA QUI!

Tragedia Corinaldo: Sfera Ebbasta insultato e minacciato, ma arriva il gesto che tutti aspettavano

In molti, più o meno giovani, lo hanno pesantemente insultato e minacciato sul suo profilo Instagram. Di tutta risposta, il trapper ha deciso di tatuarsi sei stelle sul volto, ben visibili, una per ognuna delle vittime della tragedia della “Lanterna Azzurra”. Ricordiamo, a tal proposito, che hanno perso la vita in questo disastro cinque ragazzini ed una madre, lì per accompagnare la figlia.

Leggi anche -> Concerto Sfera Ebbasta, aggiornamento: è crollata una balaustra