Nadia Toffa sorriso smagliante
Nadia Toffa: “Pubblicizzo la chemioterapia? Basta con i tabù”

Nadia Toffa fa chiarezza: “Pubblicizzo la chemioterapia? Adesso basta con i tabù”
Nadia Toffa ha scritto un messaggio commovente su Instagram nelle ultime ore. Un messaggio che, come scrive anche nel libro, esalta la vita. “Ogni giorno può portare un’occasione, a volte bisogna solo saperla cogliere. Chissà cosa ci riserverà questo sabato”: già, come si può notare, la vita l’ha messa di fronte ad una prova. Una prova complicata, ma che le ha donato nuovi occhi per guardare la vita. Adesso, la vede in un modo del tutto nuovo. Con la forza di chi sa che ogni giorno è speciale, unico ed irripetibile.

La risposta di Nadia Toffa a chi dice che pubblicizza la chemioterapia

Nell’ultimo periodo, ci sono diverse persone che la attaccano sui social. Persone che sostengono che la Iena spettacolarizzi la sua malattia e, oltretutto, faccia pubblicità alla chemioterapia. Come se fosse un prodotto estetico, un trattamento di bellezza. Insomma, ci sembra un po’ paradossale come accusa.

  • Per ulteriori news su Nadia Toffa, le sue ultime dichiarazioni, i suoi prossimi impegni lavorativi e la sua lotta contro il cancro –> CLICCA QUI

E, in effetti, Nadia Toffa non ha mezzi termini per rispondere a chi la accusa in questo modo: “A chi sostiene che spettacolarizzo la malattia rispondo “magari fosse finzione; è invece solo una cruda e terribile realtà. A chi dice che faccio pubblicità alla chemioterapia rispondo “sì, e la faccio anche col sorriso dato che grazie alla scienza è l’unica cura che abbiamo insieme alla radioterapia per sconfiggere il cancro”. Basta vedere il tumore come un tabù!”

Con i capelli che ricrescono e un sorriso immenso

Una vera e propria guerriera. Non sappiamo come faccia a tradurre in forza e positività tutto ciò che scaturisce da questa malattia. Tutti i tantissimi lati negativi, tutte le sedute di chemioterapia e tutte le volte in cui sta male, come fa a trasformarli in energia positiva? Beh, c’è solo da ammirarla. E soprattutto da prenderla come esempio. Perché ci sono tante altre persone che soffrono e stanno male per questa malattia e sarebbe bene che tutti la affrontassero così come sta facendo Nadia, con i capelli che ricrescono poco per volta e tanta luce positiva sul viso.