Kaspar contro Brosio, Isola dei Famosi: “Se lo fai ancora ti sputo in faccia”

Paolo Brosio
Kaspar contro Brosio, Isola dei Famosi: “Se lo fai ancora ti sputo in faccia”

Paolo Brosio attaccato verbalmente dal compagno naufrago Kaspar durante un fuori onda nel day time dell’Isola dei Famosi. Il motivo è chiarissimo.
Isola dei Famosi, ieri sera è andata in onda la seconda puntata dell’Isola dei Famosi. Con essa c’è stata anche la prima eliminazione. Il primo naufrago a dover lasciare l’Honduras è stato Taylor Mega. La bionda influencer dopo aver aperto il cuore a tutti gli italiani parlando del suo passato da tossicodipendente, non ha superato il televoto ed ha dovuto abbandonare la competizione. Nella puntata di ieri ci sono stati tanti momenti emozionanti. Uno di questi ha portato Paolo a guadagnarsi la palma di leader della settimana. Il regolamento parla chiaro: il leader deve nominare uno dei suoi compagni da mandare in ballottaggio e dunque a rischio eliminazione. Paolo ha avuto molta difficoltà a svolgere questo compito. Il giornalista ha legato con tutti e non avendo un motivo preciso per votare una persona piuttosto che un’altra ha nominato l’amico Kaspar. Il motivo? Essendo suo amico non avrebbe avuto risentimenti contro di lui.

Per essere sempre aggiornato in tempo reale sul reality show l’Isola dei Famosi allora CLICCA QUI

Paolo Brosio attaccato da Kaspar dopo la nomination

Dopo la nomination di Paolo Brosio all’amico naufrago Kaspar. Oggi durante il day time i ‘nodi’ sono venuti al pettine. Paolo ha nominato Kaspar perché convinto che lui non se la sarebbe in nessun modo presa. In realtà però non è stato così. Seppur con un velo di ironia oggi Kaspar ha ‘attaccato’ verbalmente Brosio ed ha dimostrato tutto il suo disappunto nei confronti della decisione presa dal suo amico Paolo. Le parole del naufrago nominato sono state le seguenti: “Nominami un’altra volta per amicizia e ti sputo in faccia”. Parole molto dure che lette fanno un certo effetto. C’è da dire però che Kaspar quando le ha pronunciate ha utilizzato un tono molto leggero e sarcastico. Ciò non toglie che il suo fastidio è stato evidente e che non ha preso dunque di buon grado la nomination inflitta dall’amico Paolo Brosio.