Sanremo 2019, Briga: “La solitudine è un vantaggio, bisogna saper stare soli”/INTERVISTA

briga-sanremo-2019-intervista-min

Sanremo 2019, Briga tra i 24 big in gara al Festival di Claudio Baglioni con Patty Pravo e la canzone Un Po’ Come La Vita.

Briga ha debuttato sul palco del Teatro Ariston con il Festival di Sanremo 2019 in compagnia della grandissima Patty Pravo. L’8 febbraio esce Il Rumore dei Sogni, il suo nuovo lavoro al cui interno troveremo la canzone in gara Un Po’ Come La Vita. Noi lo abbiamo intervistato, ma durante la conferenza stampa Briga ha anche detto qualcosa in merito all’inconveniente sul palco del teatro Aritston: “Quando c’è stato il piccolo incoveniente sul palco dell’Ariston ho pensato perché tutte a me. Poi però Patty Pravo si è sostituita al conduttore, ma lei è una signora della musica basta un suo gesto per per rimettere tutto a posto”.

Sanremo 2019, Briga: “Bisogna imparare a stare da soli”

La canzone di Briga e Patty Pravo a Sanremo 2019 affronta diversi temi, un Po’ Come La Vita è un racconto intenso che affronta tanti temi, compresa l’instabilità e un po’ di paura. Così abbiamo chiesto a Briga cosa ne pensa della paura. “Io ho fatto un viaggio all’estero in quarta liceo, ero piccolo, sono stato lontano forzatamente dai miei cari e questo ha aiutato a non vedere la solitudine come un ostacolo, ma come un punto di vantaggio. Nel momento in cui arriva la solitudine bisogna affrontarla, perché poi un uomo deve saper stare solo con se stesso. Non bisogna averne paura, bisogna anche annoiarsi.”.

Nel testo ricorre poi sempre  la domanda inerente al “Dove si vuole volare”, così l’abbiamo chiesto noi a Briga che ci ha detto che a lui piace volare in generale: “A me l’aereo piace da morire, volare e viaggiare sono cose che combaciano però allo stesso tempo ho una paura incredibile di fare bungee jumping. Un mio amico mi ha detto ‘andiamo a fare quella roba che ti butti dall’elicottero’. Gli ho chiesto se fosse matto, io muoio prima di farlo! Non ce la posso fare, ma mi piacerebbe perché è un sogno”.