Arisa, Sanremo 2019: “La comunità transgeder mi ha accolto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:36

arisa-sanremo-2019-trans-min (1)

Sanremo 2019, Arisa parla del suo rapporto con la comunità transgeder che sente molto vicina a lei.
Arisa porta sul palco del Festival di Sanremo 2019 la canzone Mi Sento Bene. Un brano emozionante e divertente allo stesso tempo che ha riscosso una buona risposta nel pubblico a casa almeno dopo il primo ascolto. Ovviamente tutto è ancora da vedere, ma intanto Arisa è protagonista dei gossip sui giornali per aver detto di sentirsi vicina alla comunità transgeder. Una frase quasi shock, ma che nasconde un momento intimo della cantante, tanto privato quanto emozionante ed emotivamente importante. Ecco cosa ha raccontato

Leggi anche: Arisa, Sanremo 2019: Testo Mi Sento Bene

Sanremo 2019, Arisa parla dei trans: “Le vedevo come grandi madri”

Ospite al Palafiori per la conferenza stampa di presentazione del suo brano Mi Sento Bene in gara a Sanremo 2019, Arisa ha spiegato il perché di questa vicinanza e, le motivazioni, sono più che serie ed emotivamente intense La cantante, del resto, non ha mai nascosto la sua sensibilità e, questa sua caratteristica, la fa amare dal pubblico a casa. “Quando sono arrivata a Milano per lavoro mi sentivo un po’ sola. Abitavo in Viale Abruzzi e quando tornavo a casa la sera mi fermavo a parlare con queste persone sul mio cammino. Le vedevo come delle grandi madri e sono stata un po’ accolta dalla comunità trans. Vedevo queste personalità non aderenti alla “normalità”, fra molte virgolette, che spesso vengono demonizzate, ma invece sono di un’apertura aperte e un’accoglienza che pochi altri hanno. Credo che le cose si imparino nella sofferenza, è stato difficile accettare delle cose di me figuriamoci per loro. Comunque io amo tutti gli esseri viventi, in ognuno di noi c’è un diamante preziosissimo”. Le parole di Arisa sono quelle di una donna sensibile, con una mentalità aperta e molto emozionante.