Chi è Eve La Plume: età, carriera e vita privata della regina di Burlesque

Conosciamo meglio la stravagante Eve La Plume, regina di Burlesque, che questa sera sarà ospite di Piero Chiambretti a “La Repubblica delle donne”.

Eve La Plume, nome d’arte di Manuela Porta, nasce il 22 agosto del 1978 a Milano. Amatissima dal pubblico, viene considerata la regina italiana del Burlesque grazie alle sue performance con movimenti sensuali e sguardi magnetici. Non è particolarmente amante dei social poiché ama trascorrere le giornate all’interno del teatro per prepararsi alle sue performance. Ma scopriamo insieme qualche informazione in più riguardo la sua carriera e vita privata.

LEGGI ANCHE –> Madalina Ghenea: età, carriera e vita privata dell’attrice rumena

Eve La Plume: carriera

Inizia a esibirsi alla fine del 2005 con i primi spettacoli “Pigalle” e “Burlesque Rouge”. Negli anni successivi partecipa al “Summer Jamboree” festival dedicato agli anni ’50 ma soprattutto famoso per la grande partecipazione di pubblico italiano e internazionale. Nel 2009-2010 e 2011 partecipa al Chiambretti Night la trasmissione che per la prima volta trasmette il burlesque in televisione. Allo stesso tempo è ospite a trasmissioni televisive quali “Alle falde del Kilimangiaro”, “Porta a Porta“, “Maurizio Costanzo Talk”, “Lilit” e radiofoniche. Il volto di Eve La Plume è presente anche in varie riviste come Playboy e Maxim e, nel maggio del 2011, su Vanity Fair che le dedica cinque pagine incoronandola regina del burlesque in Italia. Nel 2014 torna nel cast di Chiambretti in “Chiambretti Supermarket” e nel 2015 e 2016 in quello di “Chiambretti Grand Hotel” e “Matrix Chiambretti”. Oggi prosegue nella tournèe italiana ed europea dei suoi show.

OPPURE TI INTERESSA –> Chi sono Pio e Amedeo: età, carriera e vita privata del duo comico

Eve La Plume: vita privata

Purtroppo della sua vita privata non è possibile conoscere molto poiché, come abbiamo fatto notare anche dai suoi social, si ritiene essere una persona estremamente riservata. Inoltre è molto legata alle sue performance, al punto tale da impegnarla gran parte del tempo soprattutto mentalmente.