Mahmood Ultimo
Mahmood, non si placano le polemiche dopo il successo nell’ultima edizione del festival di Sanremo: con una intervista ha chiarito in maniera definitiva la sua posizione gettando altra acqua sul fuoco, nella speranza che la si smetta con tutte queste voci troppo critiche e spesso anche dure.

Sanremo, Mahmood: “Non me ne frega niente, facciano quel che vogliono”
Non si placano le polemiche dopo il festival di Sanremo intorno alla canzone “Soldi“. In molti, infatti, accusano il vincitore di aver trionfato senza meritarlo, quasi come se fosse una sua colpa, portando sugli scudi il secondo classificato, vale a dire Ultimo. Le parole usate nei confronti dell’italo egiziano sono state spesso dure e le polemiche sono risultate talvolta a dir poco esagerate e fuori luogo. Intervistato dal settimanale “Chi“, il giovane cantante classe 1992 ha spiegato, qualora fosse necessario, ancora una volta la sua posizione mettendo a tacere, sperando che sia l’ultima volta, queste polemiche spesso stucchevoli.

Per conoscere in tempo reale tutto quello che c’è da sapere a proposito dei concorrenti dell’ultima edizione del festival di Sanremo, con un riferimento particolare al vincitore di questa kermesse, vale a dire Mahmood, allora CLICCA QUI!

Queste le sue parole: “Non me ne frega niente. Non ho scritto io il regolamento. Non posso sentirmi in colpa per aver vinto. […] Ognuno facesse i ricorsi che vuole. […] Sono un tipo pacifista, credo nella buona stella e forse la mia buona stella si chiama Freddie Mercury”.

Mahmood e la sera prima del successo a Sanremo Giovani

Nel corso dell’intervista Mahmood ha poi svelato cosa ha fatto la sera prima del successo a Sanremo Giovani: “La sera prima di Sanremo Giovani, la gara che mi ha permesso di volare tra i Big, ho visto Bohemian Rapsody. A parte che ho pianto tre volte per la bellezza della pellicola, mi ha trasmesso un’energia, una carica particolare. Sono convinto che mi abbia portato fortuna. E, se non fosse così, mi piace pensarlo”.