Whatsapp, come spiare le chat: trucchi e segreti

Whatsapp come spiare
Whatsapp, come spiare le chat: trucchi e segreti

Whatsapp, come spiare le chat: trucchi e segreti
Bisogna ammettere che la tecnologia sta facendo dei passi davvero da giganti. Ognuno di noi, quindi, in un certo senso si è dovuto adeguare. Comprando, magari, un telefono all’ultima generazione. O, addirittura, iscrivendosi ai famosi social network. D’altra parte, però, questi mezzi se da una parte possono essere realmente utili. Dall’altra possono rappresentare un vero e proprio pericolo per la nostra privacy. Tantissimi, infatti, sono i cosiddetti cybercriminali che utilizzano diverse tecniche per spiare le conversazione sulla nota applicazione di messaggistica istantanea. Ebbene si. Parliamo, infatti, di Whatsapp. A quanto pare, dunque, esistono dei metodi che permetterebbero di scoprire le tue conversazioni. In questo articolo, quindi, ti spiegheremo quali sono. Ma, in particolare, cosa fare per evitare che qualche malintenzionato possa leggere le tue conversazioni.

Per ulteriori news sulle notizie d’attualità, i fatti di cronaca, di curiosità e i dibattiti della politica nostrana —> clicca qui

Leggi anche –> Whatsapp: ecco come evitare di essere inserita nei gruppi

Whatsapp, come spiare le chat: trucchi e segreti

 Le tecniche di hacking utilizzate dai cosiddetti cyber criminali sono davvero tanti. Di seguito, quindi, vi riporteremo dettagliatamente quali sono. E, soprattutto, cosa fare per difenderti.

  • App-spia: sono le classiche applicazioni utilizzate dai “cracker”. Essi, infatti, possono leggere ciò che scrivi sulla tastiera del tuo smartphone. E, di conseguenza, anche ciò che scrivi su Whatsapp. Principalmente sono 3 le applicazioni che giocano questi brutti scherzetti: iKeyMonitor, applicazioni di antifurto ed, infine, applicazioni utilizzate per il Parental Control. Qualora, quindi, sentissi l’esigenza di scoprire se il tuo telefono è sotto controllo, è opportuno disinstallare tali applicazioni;
  • Ingegneria Sociale: è una metodologia davvero classica e facile da applicare. Solitamente il cracker utilizza sempre la solita scusa: dopo essersi fatto prestare lo smartphone dalla sua vittima, installa delle app-spia, ottiene il Mac address del dispositivo ed, infine, clona il l’account;
  • Whatsapp Web: per accedere a questo servizio è opportuno inquadrare con il proprio smartphone il QR code. Ebbene. Proprio con questa tecnica è facile spiare le tue chat. Soprattutto se non si toglie la spunta accanto alla voce Resta connesso. In questo modo, infatti, il malintenzionato, una volta ottenuto il tuo smartphone da cui accedi a Whatsapp, potrebbe facilmente configurare la versione web del servizio dove meglio crede. Sia sul suo Pc che sul Tablet. Riuscendo, così, a spiare. L’unica cosa da fare è questa: controllare sistematicamente gli accessi. Se hai Android, clicca su questo simbolo (..) e pigia sulla voce Whatsapp Web. Se, invece, hai un Iphone clicca su Impostazioni e su Whatsapp Web/Desktop. Se noti qualche anomalia, disconnetti immediatamente tutte le sessioni;
  • Clonare Mac Address: questa è senz’altro una tecnica molto più complicata rispetto alle altre sopraelencate. E che, ovviamente, presuppone una buona conoscenza informatica da parte del cracker. Ma cos’è il Mac Address? È un codice di 12 cifre che identifica tutti i dispositivi che riescono a collegarsi alla rete. Whatsapp è un’applicazione che utilizza tale codice. In moda da permettere solo un dispositivo per volta possa utilizzarla.

Whatsapp: ecco i metodi per non far spiare le chat

Una volta, quindi, spiegati dettagliatamente le metodologie attraverso cui un cracker potrebbe spiare le tue conversazioni Whatsapp, è opportuno spiegare anche come è possibile non farsi spiare.

  • Aggiornare Whatsapp: l’applicazione offre costantemente dei nuovi aggiornamenti. Che di volta in volta risolvono alcuni problemi. D’altra parte l’aggiornamento dell’applicazione è davvero semplice e per lo più veloce. Se hai Android, accedi al Google Play Store, clicca sul menù a tendina e sulle voci Le mie app e i miei giochi ed, infine su Se, ovviamente, ci sono degli aggiornamenti disponibili per Whastapp, clicca su Aggiorna. Se, invece, hai Iphone, clicca su App Store e su Aggiornamenti. Se Whatsapp ne prevede uno, applicalo tranquillamente;
  • Ridurre la luminosità: è mai capitato che ti arriva un messaggio Whatsapp su un mezzo pubblico o in mezzo al gente e di beccare un ficcanaso che sbircia le tue conversazioni? È, ormai, all’ordine del giorno. Con questa opzione, però, puoi ridurre drasticamente i ficcanaso dal tuo orizzonte;
  • Applicare un codice di sblocco sicuro: che possa essere un codice pin di 6 cifre, riconoscimento facciale o digitale. Per attivarlo è davvero facile e veloce. Se hai Android, clicca su Impostazioni e poi sulla voce Sicurezza, Blocco Schermo ed, infine, su PIN; mentre su iPhone, avvia le Impostazioni e clicca sulle voci Touch ID e codice (o Face ID e codice). Clicca, poi, su Aggiungi codice (o Cambia codice);
  • Nascondere le notifiche: altro metodo davvero molto facile ed efficace da applicare. Se hai Android, clicca sulle Impostazioni, sulla voce Sicurezza, Blocco Schermo ed, infine, PIN. È opportuno, però, creare un pin del tutto personale. E scegliere, poi, l’opzione per nascondere solo i contenuti sensibili. Su iPhone, invece, clicca su Impostazioni, poi su Notifiche. Clicca sulla voce Mostra notifichee sposta su OFF la levetta dell’interruttore;
  • Attivare la verifica in due passaggi: metodologia più che efficace. Il cracker, infatti, non solo dovrebbe conoscere il tuo numero di telefono. Ma dovrebbe essere a conoscenza del codice a 6 cifre creato nel momento in cui hai abilitato tale funzionalità. Per attivarlo è davvero facile. Vai in Impostazioni e clicca su Ed, infine, sulla voce Verifica in due passaggi ed Abilita. Il gioco è fatto.